Notizie Napoli, Mazzarri-De Laurentiis: Accordo Lontano

È la resa dei conti. La stretta finale di una telenovela durata pure troppo. In perfetto stile Beautiful tra Mazzarri e De Laurentiis il rinnovato colpo di fulmine tarda ad arrivare. E la storia inizia a stancare.

De-Laurentiis 1Pare che il Presidente le stia provando tutte. La stima rinnovata a mezzo stampa, la proposta per un giro di campo insieme, l’appuntamento nell’immediato post partita di Napoli-Siena con il contratto pronto. Bastava una firma del tecnico. Che però rifiuta. Rifiuta il giro di campo. Rifiuta di discutere del contratto. E non parla. Ma, piuttosto, preferisce mandare Frustalupi allo sbaraglio. Ad incassare le domande dei giornalisti. A subire l’incalzare delle telecamere.

Di indizi sul futuro del tecnico ce ne sono tantissimi. E conducono tutti lontano da Napoli e dal San Paolo. Sarà pure una sua caratteristica, ma le continue incertezze ed il perpetuo non voler rispondere alle domande (che, per inciso, non sono solo dei cronisti ma anche dei tifosi) sono il primo indizio che qualcosa di torbido c’è. Eccome se c’è. I vari rifiuti agli inviti del patron sono il secondo elemento probante, mentre il terzo è nei saluti di Aurelio De Laurentiis ieri al San Paolo. Tre indizi fanno una prova e Frustalupi, a fine partita, ci mette il carico.

Mazzarri (ed il suo staff, si intende) ha dato tanto al Napoli. È innegabile e la piazza deve davvero tanto al tecnico livornese. Il Napoli, però, ha dato altrettanto a Walter Mazzarri. Se non di più di quanto lo stesso tecnico abbia dato per il Napoli. A prescindere da qualche errore in fase di calciomercato, Mazzarri (e Frustalupi) hanno avuto a disposizione una rosa di tutto rispetto. La seconda rosa del campionato per merito sportivo. Un gruppo con una moltitudine di nazionali. Insomma, non proprio una rosa qualsiasi di un campetto qualsiasi di una periferia qualsiasi. “È una questione di stimoli” pare che vada ripetendo il tecnico. Ma se ieri quello stadio, se ieri quell’atmosfera di festa, se le urla del San Paolo al ritmo dell’inno Champions non hanno rappresentato uno stimolo sufficiente, anche solo per affrontare le telecamere, è giunto allora il momento che il Napoli saluti Walter Mazzarri. Se vedemo Walter.

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Gianluca Grava: Dalla C alla Champions (Video Gol)

Curiosità, Ibrahimovic litiga con Leonardo (Video)