Avellino in Serie B, l’ex Nassim Mendil esulta su Facebook

Giungono da ogni “dove” i complimenti per la promozione dell’Avellino in serie B, raggiunta con sette giorni di anticipo in quel di Catanzaro.

Ci sono squadre che vincono scudetti ma non lasciano le stesse emozioni come quella irpina, che di scudetto ne ha solo sentito l’odore quando sul manto erboso del Partenio si posavano gli scarpini di Falcao, Maradona e Platini.

nassim mendil

Emozioni indelebili e ricordi mai sfocati anche nella memoria di Nassim Mendil, attaccante transalpino dei lupi nell’annata 2001-2002. In tandem con Peppe Mascara sfiorò la promozione in cadetteria svanita nel caldo pomeriggio di Catania.

Il francese ha voluto  esternare la sua gioia per il traguardo raggiunto dagli uomini di Massimo Rastelli sul popolare social network, Facebook. “Forza Avellino, sei sempre nel mio cuore“. In poche parole la felicità di chi di Avellino e della sua gente conserva un ottimo ricordo. Non il solo. Attestati di stima continuano a fioccare come in occasione delle nevicate di dicembre. Copiosi, veri .. autentici.

mendil avellino

Stamani, il Rag. Macalli, patron della Lega Pro, ha recapitato una missiva direttamente alla società di Piazza Libertà esprimendo le sue congratulazioni. Le vecchie bandiere, quelle che hanno fatto la storia del calcio nella terra dell’Aglianico, come Mario Piga, artefice della scalata in A, Stefano Tacconi, George Juary. Chi più ne ha più ne metta.

Il caldo pomeriggio di Milano del 1988 e l’estate del 2009 sembrano solo brutti ricordi. Biazzo commentò, in occasione dell’ ultima gara a San Siro contro l’Inter che segnò la retrocessione in B dopo 10 anni di massima serie: “si ammainano le bandiere, si ripiegano gli striscioni.. maledetta domenica per i sempre verdi”. Da domenica, quegli striscioni potranno essere rispolverati.

Catanzaro-Avellino: la Promozione per Dimenticare la Figuraccia del 2011

Notizie Manchester United: Ferguson si Ritira a Fine Stagione