Torino-Napoli 3-5 come Como-Livorno 3-5 del 2004 con Mazzarri sempre Protagonista

Il rocambolesco 5-3 con cui il Napoli ha espugnato l’Olimpico di Torino è sensazionale e ha stupito tutti. Anzi. Quasi tutti. Sì perchè nelle fila dei partenopei c’è chi un’esperienza del tutto simile l’ha già vissuta: stesso punteggio (5-3) fuori casa e cascata di emozioni nel finale. Il protagonista di questa storia è Walter Mazzarri.

walter mazzarri allenatore napoli

Marzo deve essere il mese fortunato del tecnico degli azzurri. Riavvolgiamo il nastro e torniamo indietro al 21 marzo 2004.  Mazzarri, al debutto in serie B, guida il Livorno che appena due settimane prima aveva battuto all’Ardenza per 3-0 il Napoli al quale, in quell’occasione, era stata pure evitata una scoppola di dimensioni ancora più ampie. I toscani sono in zona promozione e si presentano al ‘Sinigaglia’ di Como per proseguire il cammino verso la serie A.

Lo squadrone amaranto passa subito in vantaggio con Chiellini, ma i lariani pareggiano con Carparelli. Ospiti di nuovo avanti con Lucarelli. Ma ancora Carparelli acciuffa il pari in chiusura di primo tempo. Nella ripresa il Livorno attacca e il pericolante Como cede: rigore di Lucarelli e 3-2. Ma i blu di Fascetti non sono mai domi. All’89’ pareggiano con Tarantino. Sembra tutto perduto, ma al 91′ Luca Vigiani (si proprio colui che adesso fa parte dello staff tecnico di Mazzarri al Napoli) firma il 4-3 prima dell’apoteosi: contropiede magistrale e hattrick di Lucarelli per il 5-3 conclusivo. Per il Livorno è una tappa fondamentale sulla via del ritorno in A dopo 55 anni.

Le analogie con il successo dei ieri sera sono fortissime e non solo per il risultato di 5-3 ma anche perché c’è un giocatore di Mazzarri che segna una tripletta (Dzemaili ha emulato Lucarelli) e infine anche in questa occasione, il successo può spianare la strana verso la conquista di un obiettivo prestigioso: nel 2004 fu serie A per il Livorno, oggi può essere (scontro diretto con il Milan permettendo) può essere secondo posto per i partenopei.