Torino-Napoli 0-5, Sarri: “Sono contento per i ragazzi”

Non manca qualche polemica nel post gara di Torino-Napoli. Nonostante la vittoria schiacciante degli azzurri, Maurizio Sarri risponde stizzito durante l'intervista rilasciata ai microfoni di Mediaset Premium.

Nonostante la vittoria del Napoli per 5 a 0 sul Torino, non mancano le polemiche nel post gara durante l’intervista concessa da Maurizio Sarri ai microfoni di Mediaset Premium. Ecco le dichiarazioni del tecnico toscano: “Sono contento per i ragazzi è stata una grande prestazione. Record di gol in questa stagione? Valgono di più quest’anno perchè abbiamo disputato la Champions e non l’Europa League, il coefficiente di difficoltà era enorme”.

Su gap con la Juventus: “C’è un gap che non è facile colmare soprattutto dal punto di vista tecnico e mentale, la Juve fa quasi 100 punti tutti gli anni”. Poi si scatena la polemica relativa alle dichiarazioni sullo stipendio rilasciate dal tecnico toscano nella conferenza stampa pre partita: “Quelle dichiarazioni non erano riferite al mio presidente. Evidentemente gli è stato riferito qualcosa di non vero. De Laurentiis mi ha fatto allenare grandi giocatori e mi ha portato in una grande squadra, per questo c’è gratitudine. Ho espresso poi un obiettivo personale per il futuro. Non so come mai è entrato Aurelio in un discorso personale. Il mio contratto finisce nel 2020, c’è ancora molto tempo, a meno che non ci sia un’interruzione del contratto nel 2018, prevista da ambo le parti con una penale”. 

Poi un’altra domanda dagli studi Mediaset che fa stizzire Sarri: “Come si migliora come Napoli? Questo Napoli si migliora soltanto con dei top player. I nostri calciatori sono già forti. Io ho risposto soltanto ad una domanda su come si migliora la squadra, ma non ho mai chiesto nulla alla società”.