Arrestato Ciro Esposito, il tifoso napoletano ferito a Roma?

Potrebbe essere arrestato per rissa il tifoso del Napoli ferito dal colpo di pistola sparato dal tifoso della Roma. Ciro Esposito, operato ieri sera per estrarre dalla colonna vertebrale il proiettile, potrebbe così finire dietro le sbarre. A confermare le prime anticipazioni è il fratello di Ciro che è intervenuto alla Radiazza in onda su Radio Marte: “Vogliono arrestare mio fratello per rissa! Ci stanno provocando in tutti i modi, ci sono due poliziotti piantonati fuori alla stanza di mio fratello da quando è stato ricoverato. Il magistrato adesso ha impedito anche a mia madre e mio padre di vederlo“.

Una situazione al limite del surreale in cui l’aggredito viene trattato alla stessa stessa stregua dell’aggressore. Inoltre Michele, questo il nome del fratello del tifoso ferito, ha anche aggiunto: “Ci stanno provocando in tutti i modi, perché sanno di essere colpevoli di omissione di soccorso. Mio fratello non riesce nemmeno ad aprire gli occhi per colpa di uno psicopatico e per essere andato a vedere una partita di pallone. Tutto questo sta accadendo perché siamo di Scampia, siamo napoletani“.

Leggi anche — > Tifoso del Napoli ferito, Operazione riuscita: la conferma della madre

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Il Napoli smentisce la Questura: “Hanno chiesto loro di mandare Hamsik dai tifosi”

Napoli, la vittoria della Coppa Italia corona la stagione 2013-2014