E’  senz’altro uno dei personaggi più amati del calcio mondiale Michel Platini, storico campione della Juventus e della Nazionale francese ed attualmente presidente della Uefa, eppure ieri sera all’Olimpico è stato “bacchettato” dagli ultras laziali con un eloquentissimo striscione.

platiniHeysel 29/05/85, Hai avuto la forza di giocare, davanti a 39 morti il coraggio di festeggiare, Platini maiale, da te nessuna morale questa la scritta apparsa nella curva Nord dello stadio Olimpico, con la quale i sostenitori biancocelesti  hanno voluto sottolineare che l’attuale presidente Uefa non si tirò indietro quando si trattò di celebrare la vittoria della Coppa dei Campioni anche dinanzi ai 39 caduti.

Alla base di questo “messaggio” c’è la decisione della Uefa di far giocare a porte chiuse i prossimi due impegni degli aquilotti in Europa League, a causa degli atteggiamenti razzisti tenuti dai tifosi durante il match contro il Borussia Moenchengladbach.

Alla richiesta di Lotito di annullare questa sanzione, Platini aveva risposto asserendo che la Lazio rischiava di ricevere punti di penalizzazione, e che quindi la chiusura dello Stadio era la minore delle Punizioni, aggiungendo inoltre che queste forme di discriminazione, figlie di una cultura del nazionalismo fin troppo radicata in Europa, sarebbero da evitare una volta per tutte negli stadi.