SSC Napoli 2015-2016, stagione da protagonisti firmata Sarri

Dopo una partenza incerta che già faceva presagire ad un Benitez bis, il Napoli di Maurizio Sarri ha mostrato tutte le sue carte nelle convincenti gare di campionato contro Juventus, Milan e Fiorentina.
La continuità dei risultati, e in particolare la qualità del gioco espresso, che nell’attacco ha le sue armi migliori, fanno di questa squadra una delle più combattive e quotate del campionato in corso. In particolare contro la Lazio di Stefano Pioli e il Milan di Sinisa Mihajlovic, in una gara esemplare come quella di San Siro, dove Insigne ha dimostrato tutte le sue potenzialità e la squadra ha girato a mille, conclusa 4 a zero per i partenopei.
L’organico messo assieme da Maurizio Sarri sta prendendo confidenza e coraggio, ai piani alti della classifica, ma la cosa più importante e convincente resta il gioco. Assieme a Fiorentina e Roma, e molto più di Inter, Sassuolo e Lazio, il Napoli ha dimostrato di avere le carte in regola per giocare in questa stagione da protagonista. In campionato come in Europa League, Higuain e compagni potranno dire la loro, e sono sicuramente una delle squadre più quotate per quanto riguarda la vittoria di entrambi i trofei.

sarri-castelvolturno

Scopri tutte le quote per scommettere sul Napoli, con statistiche, informazioni in diretta live, sia per quanto riguarda il campionato di serie A che l’Europa League perché Il campionato 2015-2016 è ancora lungo e riserve sorprese, ad attendere il Napoli infatti ci saranno Chievo, Palermo, Genoa, Udinese e Verona. Sono partite importanti che non devono essere sottovalutate, specialmente per via di certi problemi riscontrati nelle prime gare di campionato nel comporto difensivo. Il vero tallone d’Achille di questa squadra resta la difesa. Detto questo però, i primi otto turni sono stati caratterizzati da incontri difficili e da quasi tutte le squadre più quotate del torneo, fatta eccezione per la Roma e l’Inter. E contro i nerazzurri, il Napoli giocherà in casa il prossimo 30 novembre per il 14esimo turno di serie A. Per vedere invece l’ultimo scontro al vertice con la Roma bisognerà attendere domenica 13 dicembre, quando il campionato avrà già svelato le vere pretendenti per la conquista di questo titolo.

Hamsik, Higuain, Insigne, Mertens, Maggio e Callejon avranno molte opportunità per esprimere il loro potenziale di singoli e di squadra. La cosa più convincente però, a parte del stelle che stanno guidando questo Napoli, è il suo allenatore. L’umiltà di Maurizio Sarri ha conquistato una delle piazze più importanti del calcio italiano attuale. Non è stato semplice conquistare i cuori dei tifosi, che dopo le prime gare poco entusiasmanti erano già sul piede di guerra, Sarri però ha saputo rispondere con il suo stile peculiare, e ancora di più con le qualità del suo gioco. La squadra dopo i primi 3 turni è apparsa trasformata, e ha messo a segno il suo potenziale offensivo in tutto il suo splendore. Basti pensare alla sequenza di reti e di risultati inanellati tra il 20 settembre e lo scorso 18 ottobre. Lazio, Milan, Juventus e Fiorentina hanno dovuto fare i conti con un Napoli ispirato, sicuro e deciso. Una squadra da tenere d’occhio, in tutti i sensi.

Scritto da Gianluca Capiraso

Nato ad Avellino nel 1982, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti nel 2000 (a soli 18 anni), da 5 anni vive a Milano dopo aver "girovagato" tra Roma e Firenze. Il suo primo articolo, pubblicato su un quotidiano locale, risale a inizio 1998, neanche 16enne. Segue da vicino le vicende sportive di diversi club italiani, dalla serie A alla Lega Pro. Segui @Capiraso

Arbitro Chievo-Napoli (2015-16): è Massa di Imperia

Lega Pro, Benevento-Casertana: Diretta Tv e Streaming (2015-16)