Paolo Casarin contro Tavecchio: “Tra 20 anni giocheranno solo neri”

“Tra 20 anni ci saranno solo giocatori neri, loro si divertono mentre noi pensiamo ai progetti e ai moduli sparando numeri come si fa al gioco del lotto”. Lo ha detto Paolo Casarin, ex designatore arbitrale e opinionista della Domenica Sportiva, durante un incontro sui giovani calciatori e il ruolo dei genitori al Circolo della Stampa di Milano.

Molto evidente il riferimento alla gaffe a sfondo razzista di Carlo Tavecchio che in estate rischiò di costare all’ex numero 1 della Lega Dilettanti il posto di presidente della Federcalcio. A confermare che Casarin volesse ironizzare proprio su Tavecchio è l’aver chiamato in causa Pogba in un successivo intervento sul calciomercato.

Casarin ha spiegato che “gli africani e molti sudamericani danno l’impressione di divertirsi quando giocano a pallone, lo fanno sui campetti di periferia o quando sono professionisti di 30 anni; per loro – ha detto l’ex designatore degli arbitri – non c’è differenza. Da noi, invece, si ingabbiano i calciatori nei progetti tattici, vedrete che tra non molto giocheranno solo loro”.