Settore ospiti chiuso per Juve-Napoli: Napoli Club Bologna scrive al Viminale

Il Napoli Club di Bologna ha avanzato al Viminale la richiesta di riapertura del settore ospiti per Juventus-Napoli

Il Napoli Club Bologna non ci sta e, appresa la notizia della chiusura del settore ospiti per Juve-Napoli, ha rivolto una richiesta al Viminale. Si tratta di un provvedimento che si ripete, una storia già vissuta in occasione del match d’andata del campionato di Serie A che si ripresenta, a distanza di mesi, ai tifosi partenopei. Il divieto di trasferta è una di quelle sconfitte del calcio italiano in quanto uno sport animato dal cuore dei tifosi non può essere privato della sua forza motrice e per tale regione il Napoli Club di Bologna ha voluto prendere in mano la situazione.

Raggiunto dai microfoni di Radio Marte il presidente del club, Maurizio Criscitelli, ha precisato che diversi tifosi azzurri, residenti nelle regioni d’Italia diverse dalla Campania, hanno già effettuato l’acquisto dei biglietti per assistere a Juve-Napoli da vari settori dello Stadium. Ciò significa che il provvedimento del Casms e la conseguente chiusura del settore ospiti a poco servirà se non a evidenziare: “il fallimento della tessera del tifoso. Si tratta di una questione logica. Abbiamo già trasmesso la richiesta di riapertura del settore ospiti agli organi competenti”.

Non è la prima volta che il Napoli Club Bologna si oppone al divieto di trasferta imposto dal Casms e invia la richiesta di riapertura del settore ospiti al Viminale. È già accaduto in passato e ha spesse volte avuto esiti positivi, come in occasione di Milan-Napoli dello scorso gennaio o Lazio-Napoli del febbraio 2016, e il Napoli Club di Bologna si augura possa succedere anche in occasione del match di Coppa Italia Juventus-Napoli.