Scontri Napoli-Dinamo Kiev, il Comunicato della Questura

Comunicato della Questura di Napoli sugli scontri avvenuti ieri: "90 DASPO ai tifosi ucraini e due italiani denunciati"

Novanta tifosi ucraini denunciati e fermati è questo l’esito degli scontri avvenuti ieri a Napoli prima e dopo la partita contro la Dinamo Kiev annunciato, tramite un comunicato ufficiale, dalla Questura.

Gli scontri si sono verificati in diverse località campane. Nel dettaglio un gruppo di tifosi della Dinamo Kiev è stato prelevato dalle forza dell’ordine a Villa Literno, in provincia di Caserta, per aver danneggiato un treno della FS e, perquisiti, alcuni di essi sono stati trovati in possesso di fumogeni e materiale pirotecnico. Altri sei tifosi ucraini sono stati fermati di Carabinieri di Ercolano perché trovati in possesso di sacchi pieni di sanpietrini e strumenti definiti “atti ad offendere”.

Per questi tifosi, novanta in tutto, sono stati emessi dalla Digos e dalla Questura di Napoli altrettanti DASPO e di questi 10 tifosi sono stati denunciati e in stato di libertà. Nel comunicato, inoltre, viene specificato che i poliziotti hanno segnalato 14 cittadini italiani per “violazione al regolamento d’uso di impianto sportivo” e altri due italiani sono stati denunciati per bagarinaggio e possesso di arma bianca.

Il comunicato della Questura di Napoli sugli scontri

“In seguito ai fatti connessi all’incontro di calcio Napoli-Dinamo Kiev avvenuto ieri sera a Napoli, gli agenti della Polizia di Stato della locale Digos e del Commissariato San Paolo hanno proceduto all’emissione di 84 DASPO nei confronti di altrettanti cittadini ucraini. Di questi, quattro sono stati denunciati in stato di libertà per porto abusivo di armi e possesso di artifizi pirotecnici in manifestazione sportiva. I tifosi ucraini, prelevati a Villa Literno dove avevano danneggiato un treno delle FS, prima di essere trasferiti a Napoli erano stati sottoposti a perquisizione personale nel corso della quale erano stati rinvenuti e sequestrati numerosi paradenti, mephisto e artifizi pirotecnici. Contemporaneamente, i Carabinieri di Ercolano hanno chiesto la sottoposizione a DASPO di altri 6 cittadini ucraini sorpresi in auto diretti allo Stadio San Paolo con alcuni sacchetti pieni di sanpietrini ed altri strumenti atti ad offendere. I sei stranieri sono stati pertanto denunciati in stato di libertà. Sempre i poliziotti hanno altresì segnalato all’Autorità Amministrativa 14 cittadini italiani per violazione al regolamento d’uso di impianto sportivo e denunciati altri due: uno per bagarinaggio ed un altro per possesso di arma bianca”.

Scontri Napoli-Dinamo Kiev: fermati 4 tifosi ucraini