Sarri razzista? Tuttosport: “Siamo tutti Mancini”

Tuttosport si schiera dalla parte di Mancini e lo dice a chiare lettere nella prima pagina della sua edizione odierna “Siamo tutti Mancini”. L’epiteto razzista usato da Sarri, nello sfogo del 91′ di Napoli-Roma dal quale è derivato lo scontro tra i due allenatori, non è passato inosservato e, evidenziato proprio da Mancini ai microfoni della Rai, ha fatto il giro d’Italia.

“Siamo tutti Mancini” titola Tuttosport in prima pagina e nel trafiletto, parlando di Sarri, dice: “Perde per la seconda volta”. Il processo al tecnico del Napoli, aperto al triplice fischio di Valeri, prosegue dunque anche oggi. Perché? Sarri ha di certo sbagliato, lo ha ammesso lui in prima persona e immediatamente, ma non è il primo e non sarà di certo l’ultimo. I termini usati “finocchio, frocio” sono: “Insulti di rabbia, senza secondi fini. Potevo anche dirgli democristiano o qualsiasi altra cosa…”

La difesa di Sarri non sembra però essere stata accolta e se Tuttosport si schiera con Mancini dichiarandolo in prima pagina qualche altro dichiara “finita la favola del Napoli”. Sarri è razzista? E gli striscioni e i cori nerazzurri contro Napoli (che sono stati e saranno di volta in volta giallorossi, bianconeri e via di seguito)? Quelli però non sono stati nemmeno menzionati. Storia vecchia che si dimentica facilmente. Comodo così.

Tuttosport prima pagina Mancini-Sarri

Leggi anche:

Sarri, Mancini e il finocchio: ironia del web

Sarri Razzista? Auriemma: “Vergognoso attacco mediatico”