San Paolo aperto contro l’Inter e chiuso contro l’Atalanta?

Il San Paolo non sarà chiuso contro l’Inter, come sembrava in un primo momento, bensì alla successiva partita casalinga contro l’Atalanta il 22 marzo. Almeno questa sembra essere la soluzione che si profila all’orizzonte dopo che il Casms ha deciso di sanzionare, con la chiusura della Curva A e l’acquisto dei biglietti per gli altri settori ai soli possessori della Tessera del Tifoso, gli scontri tra gli ultras del Napoli con le forze dell’ordine al termine della partita di Europa League contro il Trabzonspor.

La decisione di differire il provvedimento sarebbe dovuto a questione pratiche che riguarderebbero il rimborso a coloro che hanno già acquistato il biglietto: sono stati già venduti 17mila tagliandi prima della decisione del Casms. Ora si attende la decisione della Prefettura, che dovrà a questo punto predisporre un articolato e complesso piano di ordine pubblico per la partita del prossimo 8 marzo che si gioca alle ore 20.45. In attesa il calcio Napoli, che per ora ha stoppato la vendita di ulteriori tagliandi, e i tifosi desiderosi di spingere il Napoli alla vittoria contro una diretta concorrente per un posto in Europa.

Leggi anche:

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Calciomercato Napoli, Di Marzio: “Il futuro di Jorginho legato al prossimo allenatore”

Calciomercato Napoli, Di Marzio: “Gaston Guruceagaed e Sergio Diaz obiettivi azzurri”