Sampdoria-Napoli, Okaka: “In campo divento una belva”

Stefano Okaka centravanti della Sampdoria prossimo avversario del Napoli in campionato, ha rilasciato una particolare intervista al quotidiano sportivo la Gazzetta dello Sport. Il centravanti blucerchiato che quest’anno sta finalmente mostrando le sue qualità, racconta il suo stato d’animo durante le partite: “Quando vado in campo mi trasformo, divento l’opposto di quello che sono fuori. Nella vita privata sono un bonaccione, mentre in campo divento una belva e non guardo in faccia a nessuno. Credo sia questa la mia forza”.

L’attaccante romano poi continuando la sua intervista parla del suo rapporto con gli avversari, in particolare i difensori che hanno il compito di marcarlo: “Non c’è mai stato un avversario più forte di altri, forse Thuram era il più intelligente. Per me però in campo sono tutti uguali e per 90 minuti tutti quelli che giocano contro di me li odio tutti allo stesso modo. Li studio dal video e poi li detesto. Anche gli arbitri diventano mie nemici anche se è diverso rispetto ai calciatori, non li odio ma li sfinisco”.

Leggi anche: