Real Madrid-Napoli, Carnevale: “L’attacco leggero farà la differenza”

Il mercoledì di Champions League è alle porte, siamo quasi alla vigilia di Real Madrid-Napoli, partita che torna sullo scenario europeo dopo trent’anni dall’ultimo precedente. ne ha parlato anche Andrea Carnevale.

A garantire il supporto alla squadra di Maurizio Sarri al “Santiago Bernabeu” ci saranno ex calciatori che con la maglia azzurra hanno scritto pagine importanti di calcio partenopeo, partendo da Diego Armando Maradona, sino ad Andrea Carnevale, pronunciatosi ai microfoni di Radio Crc nel ricordo dell’ultimo precedente contro gli spagnoli, durante una stagione vissuta da protagonista in campo con il Napoli.

Mi viene sempre un poco di rabbia quando ripenso a quel Real Madrid-Napoli del 1987” – dice Carnevale, oggi osservatore per l’Udinese Calcio – “C’erano tanti campioni ed eravamo convinti di poter vincere la partita. In quell’occasione non ero presente ma l’amarezza fu comunque tanta e mi auguro che questo Napoli possa vendicarci. Il Real è un avversario difficile e parte avvantaggiato, ma la squadra di Sarri sta vivendo un buon momento ed io confido nell’efficacia del tridente dei piccoletti. Mertens è proprio l’attaccante che il Napoli cercava ma se non sarà facile per i partenopei, la partita non sarà altrettanto semplice nemmeno per la difesa madrilena“.

Sul supporto di grandi bandiere come Diego Armando Maradona, annunciato tra i presenti sugli spalti del “Bernabeu“, Carnevale ha opinato: “E’ bello che Diego sia presente a Madrid vicino al Napoli, è un bello spot e sono felice che De Laurentiis abbia iniziato a coinvolgere un grande campione come lui, poiché è stato il giocatore del secolo che tutt’oggi è ancora ricordato. Il Napoli dovrà dimenticare però la bella prestazione di Bologna e i due gol contro il Genoa“.