Paolo Cannavaro e l’addio al Napoli: “Sarà dura giocare contro”

La famiglia Cannavaro è e resterà sempre nel cuore dei tifosi del Napoli che non potranno dimenticare facilmente di aver visto giocare con la maglia azzurra i due fratelli, Paolo e Fabio. L’addio più recente è stato quello di Paolo che nel gennaio del 2014 disse addio al Napoli per trasferirsi al Sassuolo dove è poi diventato un titolare letteralmente inamovibile nello scacchiere di mister Di Francesco.

L’ex capitano azzurro ha parlato ai microfoni della Domenica Sportiva parlando non solo del suo presente in maglia neroverde, ma anche del Napoli. “Al Sassuolo stiamo facendo qualcosa di importante grazie a mister Di Francesco. Ci sono elementi fortissimi come Zaza e Berardi anche se il primo a volte è troppo nervoso ma sta crescendo, il secondo ha solo vent’anni ma i suoi numeri sono straordinari”.

Parole importanti però anche sul Napoli, la squadra del suo cuore e che difficilmente dimenticherà: “Perché sono andato via da Napoli? Purtroppo si era creata una situazione complicata, a Napoli ho lasciato tanto. Con Aronica, Grava e Campagnaro fummo nominati miglior difesa di quella Champions, questo i tifosi ce l’hanno sempre riconosciuto e per questo ci hanno sempre apprezzato. Confesso che in futuro per me sarà complicato giocare contro il Napoli, ma meglio che sia finita così che in un’altro modo”.

Leggi anche:

Scritto da Mattia Preziuso

Appassionato di calcio da sempre, e tifoso del Milan da anni.
Mi dedico alle maggiori news relative al club rossonero.
Seguo molto anche la Lega Pro.

cagliari-napoli-auriemma

Napoli-Udinese 3-1, il Video con la Sintesi di Auriemma

Video Gol Mertens in Napoli-Udinese 3-1 visto dalla Curva B