Palermo-Napoli 3-1, ci avete fatto fare il sanguinaccio amaro!

L’unica cosa buona della serata del Barbera è quello doc piemontese che mi sono bevuto per dimenticare. Cos’altro restava da fare se non assistere inermi alla disfatta? Augurarsi che un Aurelio formato Al Capone scendesse negli spogliatoi a festeggiare alla sua maniera la notte di San Valentino? Quello visto a Palermo è un Napoli incapace di volare: una squadra che si blocca proprio quando c’è da spiccare il volo.

Una volta le scarse prestazioni degli azzurri a carnevale si tendeva a giustificarle con l’elevata presenza di brasiliani in rosa. Stavolta è bastato averne uno fra i pali. Ma sarebbe troppo facile prendersela con chi ha commesso l’errore più incredibile. Tutti gli azzurri hanno dimostrato di essere pronti, più che all’assalto alla Roma, a ballare la tarantella nel tradizionale carnevale di Montemarano. Ci avete fatto fare il sanguinaccio amaro! Forza Napoli sempre!

TUTTE LE NOTIZIE SU PALERMO-NAPOLI

Scritto da Lino Mergel

Lino Mergel è un provinciale. Venuto al mondo in un paesino in provincia di Salerno, ai confini con Irpinia e Lucania, la sua nascita è stata un vero terremoto. Da quell’anno, manco a dirlo il 1980, getta le sue radici in provincia di Napoli, zona flegrea, dove la sua famiglia vive già da tempo. La sue scuole sono il cortile del palazzo, il vicolo, e poi la grande città, dove studia e di cui si innamora, ma ne è più volte respinto nonostante i vani tentativi di conquistarla. Dopo qualche piacevole anno di precariato matto e disperatissimo, e alcune sortite in avanscoperta, l’ultima migrazione risale a 4 anni fa: ora Lino vive e lavora a Torino, diffondendo in tutto il nord l’uso del “uè”. Tifoso del Napoli, non ama i giochi di parole.

Calciomercato Napoli, l’agente di Jorginho: “Potrebbero cambiare tante cose”

Trabzonspor-Napoli (Europa League): Andujar al posto di Rafael