“…Io non cambio vado avanti per la mia strada”. Sono queste le parole più importanti di Rafa Benitez che risaltano nella consueta conferenza stampa pre partita. Il tecnico spagnolo dunque rafforza ancor di più il suo concetto e la sua idea di fare calcio: “Non dobbiamo cambiare schema di gioco per essere più difensivi, io voglio un calcio europeo. Se vogliamo difenderci arriviamo quarti o quinti, se vogliamo vincere qualcosa dobbiamo essere più propositivi”.

Benitez è finito al centro delle critiche non tanto per la sconfitta subita in Europa League, ma per il modo in cui è avvenuta, per la prestazione scialba e senza verve mostrata dagli azzurri. Ad una precisa domanda sul momento più difficile che sta attraversando il tecnico spagnolo da quando è al Napoli, risponde cosi: “Credo che dopo tre vittorie di fila ed un pareggio, una sconfitta come quella di Berna non può mettere in discussione il nostro percorso. Io sono qui per portare una nuova mentalità e per fa abituare quest’ambiente a vincere. Sono convinto che questa squadra ha qualità, soprattutto per quello che ho visto nel secondo tempo contro l’Inter. Presto torneremo a fare quello per cui stiamo lavorando: Vincere tenendo il controllo della partita”.

L’allenatore del Napoli si dimostra convinto e tranquillo di poter fare bene e magari centrare qualche traguardo importante con questa squadra. Il verdetto del campo però fino ad ora ha detto il contrario, il Napoli fatica non poco e sembra ancora una squadra incompleta e soprattutto senza la personalità giusta per ambire ad un trofeo importante. Le prossime tre partite potrebbero decidere il futuro del tecnico alla guida degli azzurri.

Leggi anche: