Napoli-Roma è Higuain contro Totti e Antonella Leardi la mamma di Ciro Esposito, il giovane tifoso napoletano sparato da un ultras giallorosso lo scorso 3 maggio e poi morto dopo 53 giorni di agonia, spera che i due si abbraccino per dare un segnale contro la violenza. “La violenza e la vendetta non hanno senso. Mi piacerebbe che nello stadio, che oggi è luogo di violenza, entri l’amore”, ha fatto sapere la mamma di Ciro che tra l’altro ha chiesto che il primo messaggio di distensione venga proprio dai protagonisti in campo.

Mi aspetto qualcosa di bello da tutti i tifosi napoletani, perché inizi un percorso che porti a uno stadio aperto a tutti per la prossima partita tra le due squadre”, ha ribadito Antonella Leardi che vuole onorare la memoria del figlio con una grande giornata di sport. Il pensiero per Ciro comunque ci sarà sabato, tanto che la mamma ha anticipato: “I miei fratelli nella fede hanno preparato uno striscione meraviglioso che invita a combattere la violenza con l’amore; spero che lo potremo esporre”.

NAPOLI-ROMA: TUTTE LE NOTIZIE