Napoli-Real Madrid 1-3, Sarri: “Li abbiamo messi sotto per 50 minuti”

Le parole del tecnico nel post partita a Mediaset Premium

“Li abbiamo messi sotto per 50 minuti” Così Maurizio Sarri dopo Napoli-Real Madrid, terminata 1-3 in favore degli spagnoli. Ai microfoni di Mediaset Premium, il tecnico partenopeo appare un po’ deluso ma in fin dei conti abbastanza sereno per la bella prova offerta dal Napoli davanti a un San Paolo esaurito.

Si parla subito del match winner, Sergio Ramos che con la doppietta ha deciso la partita. Afferma il tecnico del Napoli: “E’ un fuoriclasse, con lui può succedere spesso, sia marcandolo a zona che a uomo, noi contro squadre così purtroppo soffriamo, l’unica soluzione è tenerli lontano dalla porta, ma è impossibile farlo per tutta la partita. Al di là dei centimetri, è un calciatore di 88 chili. Dopo il 2-1 ci hanno tagliato le gambe”.

Sulla partita del Napoli: “La squadra ha dato la sensazione che con un po’ di fisicità si può diventare competitivi ad alti livelli, è chiaro che fare nove è più facile che fare dieci. Il 2-0 ci avrebbe dato tanto benzina, non è detto che avremmo vinto, ma comunque li abbiamo messi  sotto per 50 minuti, questi comunque ci fa ben sperare per il futuro”.

Tra gli ospiti in studio c’è Arrigo Sacchi, che tra i tanti complimenti rivolti al Napoli, scherza e dice: “Maurizio, con Sergio Ramos (che lui ha portato a Madrid nel 2005) il Napoli avrebbe vinto 3-0″. Careca, grande ex azzurro della sfida del 1987, anche lui in studio, chiede se non sia mancata un po’ di cattiveria. Il tecnico risponde: “Si, è mancata un po’ di aggressione con la palla.

Quindi conclude rivolto ai tifosi: Per noi è una botta di fiducia, abbiamo capito che possiamo stare ad altissimi livelli (e il pubblico in studio applaude fragorosamente, ndr)