Napoli-Palermo: l’analisi della partita

Questa sera al San Paolo il Napoli affronta il Palermo, gara valevole per la quarta giornata di campionato di Serie A. Magro fino ad ora il bottino in campionato degli azzurri, con 3 punti in altrettante partite. Il Napoli non può sbagliare stasera, la vittoria è l’unico risultato possibile per scacciare i fantasmi di una crisi che si annuncia pericolosa, e non perdere ulteriore terreno in campionato.

Benitez dovrebbe schierare la migliore formazione possibile, con Mertens, Hamsik e Callejon alle spalle di Higuain. A centrocampo scelte obbligate con la coppia formata da Gargano ed Inler. Linea di difesa a quattro con Zuniga questa volta nel suo naturale a sinistra, Maggio a destra e coppia centrale composta da Albiol e Koulibaly. 

Il tecnico del Palermo Iachini dopo la buona prestazione contro l’Inter in casa, verrà al San Paolo con la chiara intenzione di strappare almeno il pareggio, che sarebbe oro colato vista la differenza di valori in campo tra le due squadre. Iachini proporrà il modulo 3-5-2 da combattimento cercando di bloccare le corsie esterne con raddoppi di marcatura asfissianti. Centrocampo da combattimento composto da due incontristi, Bolzoni e Barreto, più Rigoni in cabina di regia. Il leitmotiv della gara del tecnico rosanero sarà quello di chiudersi in difesa ed aspettare l’occasione giusta per colpire gli azzurri in contropiede, sfruttando la velocità dell’attaccante argentino Dybala.

Gli azzurri se saranno concentrati e scenderanno in campo con la mentalità giusta, non dovrebbero avere grossi problemi a portare a casa una vittoria che farebbe bene sia per la classifica ma soprattutto per il morale.

Leggi anche: