Napoli, intervista a Hamsik: “A Verona non abbiamo giocato bene”

Da molti punti di vista la sconfitta di domenica scorsa contro l‘Hellas Verona dimostra e mette in evidenza l’andamento altalenante del Napoli, che passa di settimana in settimana dalla gloria al baratro. Vicinissima al secondo posto e con un terzo consolidato, si è passati da lontani dalla Roma a quarti in classifica con Fiorentina e Sampdoria alle spalle. Questo processo fa poco sperare l’ambiente e i tifosi ad una svolta in classifica, come la partita di domenica dimostra.

A parlare della prestazione no è il capitano azzurro Marek Hamsik che rilascia poche parole al sito ufficiale della squadra: “Si è vero, non abbiamo giocato bene“. Due parole a volte spiegano un concetto meglio di mille, e questo il capitano azzurro lo sa. Difesa che cede con facilità e poche occasioni in attacco se a giocare non c’è il Pipita.

Quadratura della partita che a volte i partenopei faticano a trovare, come successo contro gli scaligeri, anche se Hamsik in attacco ha visto il lato positivo: “In attacco abbiamo lottato, creando qualche occasione“. Veramente poco per una squadra come il Napoli che deve centrare ancora molti obiettivi prima della fine della stagione, in primis la qualificazione ai quarti di Europa League.  Giovedì c’è un ritorno  e un vantaggio da difendere. Vietato sbagliare.

Leggi anche:

Scritto da Maurizio Saladino

Maurizio Saladino nasce a Lamezia Terme il 23/10/1990. Dopo la laurea triennale in Scienze della Comunicazione, consegue un Master in Editoria presso l'Università della Calabria. Attualmente è iscritto al secondo anno della laurea specialistica in Comunicazione Informazione Editoria presso l'Università degli studi di Bergamo.

Benitez via da Napoli, per La Gazzetta va al Manchester City

Convocati Dinamo Mosca-Napoli: Gargano, Koulibaly e Strinic fuori