Il giovante talento del Genoa Ioannis Fetfatzidis ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport in cui ha parlato della sfida valida per la 25a giornata di Serie A tra la sua squadra ed il Napoli. In particolar modo il 23enne greco ha dichiarato le sue emozioni nel giocare in quella che è stata la casa di Maradona e della sua volontà di essere decisivo in questa sfida.

Andremo nella casa di Maradona. Mi piacciono le sfide e Napoli, per questo Genoa in crescita, è un bel palcoscenico. Contro Insigne, Higuain, Callejon e quel Mertens che mi piace tantissimo, come Jorginho” sono le parole di Fetfatzidis che poi aggiunge: “Vorrei lasciare un segno al San Paolo“.

Parlando poi di lui e delle sue caratteristiche il greco afferma che: “A volte riesco ad entrare a partita in corso e a essere decisivo, forse perché le squadre si allungano e il mio dribbling è più utile ed efficace, nonostante il mio fisico che secondo alcuni può essere un ostacolo ma per me no, visto che anche Zico, Messi e Maradona non erano dei giganti”. Infine sulle sue possibilità di poter giocare i Mondiali con la Grecia dice: “Il Mondiale passa dal Genoa, ho fatto passi avanti e sono diventato più concreto anche se adesso mi manca solamente il gol“. Speriamo solo che non voglia sbloccarsi proprio questa sera.

Leggi anche -> Napoli-Genoa, Preziosi: “Vinceranno gli azzurri”

Leggi anche -> Napoli-Genoa, Gilardino: “Al San Paolo non sarà facile”