Napoli, Gabbiadini tra gol e prestazioni da urlo

L’emblema e il volto di questi primi mesi del nuovo anno del  Napoli  in versione “prendi tutto” è sicuramente lui, Manolo Gabbiadini. Il suo arrivo a Napoli ha portato un’ondata di ottimismo che non si credeva possibile. L’esterno d’attacco è sicuramente il miglior colpo di mercato delle squadre italiane nella sessione di mercato del mese di gennaio. Le sue prestazioni, più che convincenti, hanno mosso le gerarchie nella squadra. Arrivato per tamponare l’emergenza attacco sugli esterni, vista l’assenza di Insigne, Gabbiadini ha già portato a 4 le marcature sul suo tabellino, statistiche non di poco conto. Il suo impiego da titolare, se continua così, è scontato nelle prossime partite.

Ultima prestazione da incorniciare proprio quella di ieri sera contro il Trabzonspor, partita d’esordio nell’Europa per l’attaccante,che lo ha visto  servire l’assist al bacio per il 2-0 firmato Higuain prima, e la rete personale del momentaneo 3-0 poi. Gabbiadini si è dimostrato subito portato per il modulo scelto da Benitez, inserendosi alla perfezione nei meccanismi di gioco della squadra, anche quando parte dalla panchina a partita in corso. Versatile e dinamico, rapido sulla fascia sinistra e dotato di un ottimo piede, queste le caratteristiche che stanno permettendo all’attaccante di mettersi in mostra ed esaltare in ogni partita.

Prossimo impegno per i campani, la partita in casa contro il Sassuolo, un match che già ha il sapore della vittoria con Gabbiadini in campo dal primo minuto. Le sue prestazioni, attualmente, fanno ben sperare. A Benitez l’ultima parola.

Leggi anche: 

Scritto da Maurizio Saladino

Maurizio Saladino nasce a Lamezia Terme il 23/10/1990. Dopo la laurea triennale in Scienze della Comunicazione, consegue un Master in Editoria presso l'Università della Calabria. Attualmente è iscritto al secondo anno della laurea specialistica in Comunicazione Informazione Editoria presso l'Università degli studi di Bergamo.

Juventus-Atalanta 2-1 Video Gol, Highlights e Sintesi

Icardi da Chiambretti: “Maradona? Non me ne frega nulla di cosa dice”