Non arrivano buone notizie dall’infermeria partenopea in vista di Napoli-Fiorentina, match in programma domenica alle ore 15.00. Come annuncia l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, Maurizio Sarri dovrà fare a meno di Lorenzo Insigne, che si trascina un infortunio alla coscia da circa un mese. Al posto del folletto di Frattamaggiore, a completare l’attacco con Callejon e Mertens, ci sarà Zielinski. Chanche nella ripresa per Ounas.

Salvo colpi di scena il Napoli farà a meno di Insigne nella sfida di campionato contro la Fiorentina. La partita di domenica è importantissima per gli azzurri che vogliono tornare a comandare la classifica di Serie A. Per farlo devono battere la Viola ma l’infermeria napoletana non fornisce buone news sull’infortunio di Insigne. Zielinski, che ha segnato nella trasferta di Rotterdam contro il Feyenoord ricoprendo proprio il ruolo del n.24 azzurro, è in vantaggio su Ounas. Sarri reputa ancora immaturo e non pronto l’algerino che a gennaio, visto lo scarso impiego, potrebbe anche salutare il Napoli.

Insigne out: che cos’ha?

Non filtra ottimismo dall’infermeria del Napoli in merito alle condizioni di Lorenzo Insigne. L’attaccante nato a Frattamaggiore ha accusato un affaticamento muscolare nella scorsa gara di campionato contro la Juventus. Il problema maggiore è che Insigne si trascina un problema all’inguine dalla trasferta di Manchester in Champions League.

Sempre utilizzato da Sarri, stremato e affaticato, il fantasista azzurro ha esaurito le risorse. Ma non è tutto, perché il Napoli deve monitorare il rischio pubalgia, un infiammazione dell’inguine dovuta proprio ad un eccessivo lavoro fisico. Questo male, da non sottovalutare, potrebbe colpire Insigne che sarà preservato da Maurizio Sarri nella sfida del San Paolo contro la Fiorentina. Zielinski è pronto, ma l’assenza delle magie del folletto partenopeo pesa eccome ad un Napoli in netto calo.