La vittoria in Coppa del Napoli sulla Roma ha dato una grande fiducia all’ambiente azzurro. Un netto 3 a 0 sugli “invicibili” giallorossi è un risultato non di poco conto. Dopo la disastrosa trasferta di Bergamo contro l’Atalanta, in pochi si aspettavano una reazione cosi veemente della squadra di mister Benitez. La finale di Coppa Italia conquistata è un risultato che premia innanzitutto il grande lavoro del tecnico spagnolo e la determinazione del presidente Aurelio De Laurentiis che non ha mai dubitato del  progetto avviato questa estate.

Il presidente azzurro il giorno dopo la grande notte del San Paolo ha preso la parola tramite i microfoni di Radio 24 “Il derby del Sud lo abbiamo vinto noi ma resta ancora aperta la partita in campionato. Il calcio è adrenalina pura, ieri è stata una grande notte. Ci sono tanti momenti significativi come il passaggio in Serie B, quello in A e le notti di Champions League. La cosa che più mi sta a cuore è che si onori sempre la maglia che si creda fino in fondo nel progetto”.

Sul tecnico Benitez: “Rafa incarna tutto il calore che la napoletaneità esprime in famiglia. Mi ha colpito molto la sua grande umiltà. Ci siamo incontrati questa estate a Londra per una colazione e dopo due ore a parlare con lui avevo ero convinto che sarebbe stato l’u0mo giusto per il Napoli”. De Laurentiis ha aperto le porte del Napoli a Diego Armando Maradona: Ormai Diego è uno di casa. Ha fatto con me un film ma poi ci siamo persi di vista anche perchè era difficile incontrarci per via dei suoi problemi con il fisco italiano. Maradona potrebbe fare l’ambasciatore del Napoli nel mondo. Abbiamo oltre 6 milioni di tifosi in tutto il mondo e lui sarebbe perfetto per ricoprire questo ruolo”.

Leggi anche -> Maradona al San Paolo esulta ai gol di Higuain e Jorginho

Leggi anche -> Cori al San Paolo per Maradona, El Pibe de Oro risponde (Video)

Leggi anche -> Napoli-Roma 3-0, Video gol e Sintesi