Napoli-Arsenal, Formisano: “Invito i tifosi a rispettare le norme”

Messo da parte il pareggio interno contro l’Udinese, il Napoli è proiettato anima e corpo sulla prossima sfida, decisiva per il passaggio del turno, di Champions League. I tifosi che correranno al San Paolo saranno oltre 40mila, ma nonostante la società chieda il loro sostegno per compiere l’impresa allo stesso modo viene richiesto di rimanere nei canoni della civiltà per non incorrere in sanzioni.

“Voglio chiedere nuovamente ai nostri sostenitori di rispettare le norme vigenti, imposte dalla Uefa. Come già evidenziato in passato il San Paolo è a rischio concreto di squalifica”, ha detto Alessandro Formisano, Head of Operations del Napoli. In particolare sarà vietato accendere fumogeni o materiale pirotecnico e bisogna lasciare libere le scale di accesso agli spalti perché sono percorsi di intervento immediato del personale sanitario e rappresentano una via di fuga importante per la sicurezza.

formisano

“Voglio anche ricordare – ha aggiunto Formisano – che il terzo anello non è possibile occuparlo, molti scavalcano ma non è un settore in uso da molti anni ed è proibito accadervi”. Infine l’invito dell’Head of Operations azzurro: “Invito quindi i tifosi a contribuire alla serata di sport in un clima sereno dimostrando quella sana passione che ha sempre caratterizzato i nostri sostenitori”.

Leggi anche — > San Paolo a Porte Aperte contro l’Arsenal, Grassani: “E’ una vittoria parziale”

Leggi anche — > Napoli-Marsiglia, Formisano: San Paolo a rischio chiusura contro l’Arsenal