Moviola Juventus-Napoli, Reina: “Tocco la palla, non è rigore”

Pepe Reina: "Se tocco la palla non può essere rigore"

“Non è rigore”, lo ribadisce anche Pepe Reina nel post-partita di Juventus-Napoli 3-1. Il portiere si è presentato ai microfoni Rai e ha commentato il match appena conclusosi soffermandosi sull’episodio che lo ha visto protagonista e che ha portato l’arbitro Valeri ad assegnare il secondo rigore alla Juve: “Abbiamo fatto un buon primo tempo, poi nel secondo tempo ci sono stati degli episodi. Se prendo la palla, prendo la palla… non è rigore assolutamente, è inesistente. Se prendo la palla o la sposto, Cuadrado deve saltare per recuperare la sfera. Si parla poco però del rigore di Albiol”.

Perché oltre ai due rigori inesistenti assegnati alla Vecchia Signora, l’arbitro ha dimenticato di fischiare il penalty a seguito del fallo su Albiol: “Secondo me – commenta Pepe Reina – quello su Albiol è più rigore dell’altro. Noi di certo dobbiamo migliorare, certo, però io sono arrabbiato perché certamente il risultato finale è stato condizionato dalle decisioni arbitrali”. Una sconfitta che scotta parecchio perché non dipesa solamente dalla prestazione del Napoli, ma anche e in gran parte dalle decisioni arbitrali.

Una sconfitta che gli azzurri devono subito dimenticare perché all’orizzonte c’è Roma-Napoli, altro match decisivo per i partenopei che non possono perdere lucidità e concentrazione: “Contro la Roma cercheremo di fare il nostro meglio perché affronteremo una squadra che è in forma”.