Moviola Juve-Roma 3-2: Rocchi di “rigore” ma sbaglia (Video)

È una serata pessima quella di Rocchi. Nella moviola di Juve-Roma è evidente come l’arbitro si lasci ben presto sfuggire il match consegnandolo, chiavi in mano, alle tensioni e sporcando di fatto quella che doveva essere la gara spettacolo di questa prima parte di campionato. Soltanto alla fine di una prestazione scadente, la scena che nessuno avrebbe voluto vedere: Rocchi mostra il cartellino rosso a Tevez ma è soltanto un errore. È giallo. Francesco Totti non ci sta e nel post partita si lascia andare ad una vibrante protesta.

Il primo caso da moviola è quello dello scontro tra Marchisio ed Holebas. A velocità naturale sembrerebbe rigore, per Rocchi no e il replay gli dà per fortuna ragione. È Marchisio che tocca il tallone sinistro di Holebas: da verificare la spinta del giallorosso ma le immagini non aiutano in tal senso.

La seconda azione dubbia è quella che conduce al primo rigore fischiato dall’arbitro di Firenze. Parliamo del gomito di Maicon: non era calcio di rigore. La barriera era in area ma Maicon si stacca. A prescindere da questo, però, Maicon porta il gomito a protezione del volto. Non era calcio di rigore.

Altra azione da moviola ed altro rigore in ballo. Parliamo del recupero di Pjanic fuori area. Il giallorosso recupera su Pogba ma il contatto è davvero leggerissimo. Laddove ci fosse però è fuori area ed è evidente perché Pogba ha la punt del piede sinistro sulla linea d’area di rigore con l’altro piede dietro. Come se non bastasse siamo oltre il recupero concesso dall’arbitro.

L’ultima azione da moviola è quella che conduce al gol di Bonucci. Vidal è in fuorigioco e, secondo la nuova interpretazione propinata dall’Aia e dai regolamenti, si dovrebbe parlare di linea di visione e il centrocampista bianconero, al momento del tiro, è proprio sulla traiettoria tra palla e portiere. Anche in questo caso i dubbi sono fondati.

Leggi anche:

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Napoli-Torino 2-1, Voti e Pagelle: Insigne finalmente decisivo

Napoli-Torino 2-1, il gol di Insigne dalla Curva B (Video)