Milan-Napoli 2-0: Cronaca e Tabellino

Non si conclude con il massimo del punteggio la trasferta del Napoli a Milano ospite del Milan di Filippo Inzaghi. Non si concretizzano le trame e i tentativi dei partenopei, ma la sfortuna non è l’unica nemica e scusante per questo Napoli. S.Siro è un calderone in piena ebollizione e il Napoli non riesce a uscirne fuori e cuoce piano piano.

Classico modulo per gli uomini di Benitez: 4-2-3-1 con in campo i calciatori a riposo giovedì scorso durante il turno di Europa League. Higuain è l’ariete offensivo. Inzaghi si dimostra preparato e manda in campo una formazione che ha lavorato bene sulla partita durante la settimana: 4-3-3 con Honda-Menez-Bonbaventura terminali offensivi. Dopo 6 minuti di studio, rossoneri in vantaggio: Bonaventura serve Menez che in velocità e con una grande giocata salta Koulibaly e entra in area, la conclusione in diagonale termina in rete alle spalle di Rafael.

Con il passare dei minuti il Milan mantiene un atteggiamento più offensivo rispetto ai campani, ma la reazione arriva al 22’: De Guzman sulla sinistra crossa al centro per l’occorrente David Lopez, il cui tiro è respinto corto da Diego Lopez, sulla palla vagante è appostato Callejon che tenta il diagonale ancora una volta presa del portiere rossonero. 3 minuti dopo su una ripartenza lampo del Napoli ci prova ancora Callejon dalla destra, ma Diego Lopez è una diga e para. Risposta del Milan con Poli al 34’ su settore di destra dell’area di rigore, ma il suo tiro si conclude fuori e vantaggio sfiorato. Il match mantiene i ritmi alti e occorre arrivare al 42’ per assaporare un nuovo bridivo: Higuain tenta il tapin vincente, ma il suo tiro è deviato da Mexes che per poco non indirizza la palla alle spalle del compagno Diego Lopez, palla fuori e partita che tende a spegnersi sul finire del primo tempo.

La ripresa si riapre con il Milan che si porta in doppio vantaggio al 52’. Dalla sinistra Armero crossa la centro dove è appostato bene Bonaventura che colpisce di testa e insacca la palla alle spalle di Rafael: 2-0 Milan. I padroni di casa sulle ali dell’entusiasmo tentano di arrotondare il punteggio al 62’ su azione personale di Menez: il francese crea un’azione da antologia del calcio saltando 3 uomini e conclude con il piatto a colpo sicuro, solo un intervento provvidenziale di Albiol salva il Napoli.

Campani bloccati e con poche idee per raddrizzare la partita in questa seconda fase del match. Al 79’ Armero serve in modo involontario Higuain che tira dalla sinistra con la palla che termina di poco a lato. Si ripresenta dalle parti di Diego Lopez ancora il Pipita all’87’ con un tiro dai 20 metri, ma è facile la respinta dello spagnolo, che ribatte da lì a poco anche un tiro di testa di Zapata lanciato da Ghoulam. È la conclusione di un match sofferto per i napoletani raggiunti in classifica a quota 24 proprio dal Milan.

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-NAPOLI