Mediaset-Napoli, Bargiggia: “Ho paura di girare per la Città”

Continua la telenovela relativa allo scontro di comunicati tra Mediaset e la SSC Napoli. A parlare questa volta è stato il diretto interessato, obiettivo del comunicato della società partenopea, Paolo Bargiggia che in un’intervista al Corriere dello Sport ha espresso tutte le sue preoccupazione per la situazione che si è creata ed ha messo in evidenza come in questi giorni sicuramente non girerebbe per Napoli per paura di ritorsioni.

PAOLO BARGIGGIA SORPRESO DAL COMUNICATO DEL NAPOLI

Sono rimasto davvero sorpreso, e sono anche allarmato per la deriva, il bavaglio che certi dirigenti del calcio vogliono mettere su un tema come il calciomercato che è anche un po’ un gioco se vogliamo, cui i tifosi tra l’altro sono molto affezionati”. Paolo Bargiggia ha continuato a dichiarare al Corriere dello Sport che: “La sproporzione, la durezza di questo comunicato è allarmante. Ho dato mandato al mio legale Giuseppe Beneroni di tutelarmi dal punto di vista legale, perché secondo me ci sono gli estremi per una diffamazione”.

BARGIGGIA HA PAURA DI VENIRE A NAPOLI

Il giornalista sportivo poi ha detto di aver ricevuto numerosi insulti sui social network e che addirittura: “Sicuramente in questi giorni non potrei girare tranquillamente a Napoli“.

La chiusura di Paolo Bariggia è stata poi disarmante, un po’ come il suo pezzo giornalistico che ha fatto arrabbiare il Napoli e che ha dato il via allo scontro contro Mediaset a cui i tesserati partenopei non concederanno più interviste: “La durezza di questo comunicato significa che ho fatto bene il mio lavoro, perché si capisce benissimo che Higuain rappresenta un nervo scoperto per De Laurentiis e la società. Se entro quest’estate non arriva il rinnovo dovranno fare le loro valutazioni, ma questo è un problema loro non mio”.

Paolo Bargiggia lui stesso ha dichiarato che il calciomercato è un gioco, ammettendo in un certo modo che non per forza tutto quello che si dice su tali argomenti si basa su fondi attendibili. Un gioco pero’ che non piace a tutti i tifosi e che in un momento delicato come questo della stagione, in cui è in gioco lo scudetto, sicuramente sarebbe meglio evitare. A volte basta solo un po’ di buon senso…

Leggi anche: