Marika Fruscio: “Quando gioca il Napoli è meglio di un orgasmo” (Esclusiva)

Il Napoli di Rafa Benitez è ormai nella fase clou della stagione. Gli azzurri lottano ancora su tre fronti e, dopo la conquista della Supercoppa, cercheranno di regalare altre grandi soddisfazioni a tutti i tifosi partenopei. A elogiare gli azzurri di mister Benitez e parlare di questo finale di stagione da thriller ci ha pensato, con un’intervista esclusiva a Calciomercato.Napoli.it, la madrina del Napoli, Marika Fruscio.

Bomba sexy per eccellenza, la Marikona nazionale è ormai diventata presenza fissa e imprescindibile nella trasmissione Diretta Stadio su 7 Gold. Oltre a far impazzire gli uomini con il suo corpo da urlo e le sue esultanze, la Fruscio ha più volte dimostrato di essere una grande intenditrice di calcio e, soprattutto, del Napoli che ormai per lei è diventato una vera e propria passione  “Il Napoli è la mia più grande passione – ha commentato la Fruscio – quando giocano gli azzurri non ci sono per nessuno. Per me seguire la partita del Napoli è meglio veramente di un orgasmo, è un’emozione che non si può spiegare. Mi emoziono sempre, se perdiamo piango e se vinciamo sono al massimo dell’euforia, il Napoli mi regala emozioni impagabili“.

Marika fruscio-Napoli3

Sugli obiettivi che il Napoli di Benitez può raggiungere quest’anno, Marika ha le idee chiare: “Il Napoli ha diversi obiettivi quest’anno, quello più fattibile è il terzo posto. Io però butterei un occhio anche in avanti perché il secondo posto è sicuramente alla portata. Nelle ultime giornate di campionato ho visto una Roma poco brillante e non irresistibile come magari lo è stato a inizio campionato. Sono convinta che gli azzurri possono dare la zampata giusta per arrivare addirittura al secondo posto e conquistare il pass diretto per i Gironi di Champions League”.

La Fruscio ha poi aggiunto: “Io non credo che questa Roma regga da qui alla fine del campionato. La squadra di Garcia ha fatto il percorso inverso rispetto al Napoli. Gli azzurri dopo un inizio poco convincente, ora si stanno prendendo delle vere e proprie rivincite. La Roma invece si sta comportando come una vera e propria parabola discendente, piano piano sta perdendo terreno in campionato”. 

Sull’Europa League: “Benitez è un uomo di coppe. Il mister ha centrato nella sua carriera diversi importanti obiettivi tra i quali c’è anche l’Europa League. È un qualcosa che è difficile da raggiungere perché ci sono delle squadre agguerrite. Dalla Champions poi sono arrivate alcune squadre importanti come la stessa Roma. Io quest’anno punterei soprattutto al campionato e cercare di fare bene fino alla fine della stagione”.

supermarika

Dopo la bella vittoria nei Quarti di Finale di Coppa Italia contro l’Inter, i tifosi azzurri sognano la finale, magari proprio contro gli acerrimi nemici della JuventusLa Supercoppa già l’abbiamo portata a casa disputando una grande partita contro la Juve a Doha. Sarebbe un bellissimo spettacolo poter riaffrontare in finale di Coppa Italia i bianconeri e riportare a Napoli nuovamente questo trofeo che abbiamo comunque già vinto. Sarebbe la seconda rivincita sulla Juve e mi piacerebbe molto arrivare con questa squadra per dimostrare che possiamo farcela, quando si tratta di premi importanti in palio sappiamo tirare fuori veramente il nostro carattere, la nostra bravura, la nostra tecnica, vincere contro di loro sarebbe un’ennesima dimostrazione di forza“.

Per quanto riguarda il calciomercato di gennaio, il Napoli si è rinforzato con due importanti colpi, cosa pensi di Strinic e Gabbidini?  “Si sono subito integrati nell’organico azzurro e sono sicuramente due importanti pedine per questo Napoli. Mi ha molto colpito Strinic che nelle sue prime uscite ha davvero impressionato tutti, dimostrando di essere un giocatore importante e instancabile sulla corsia esterna, l’ho visto sempre concentrato in campo e cosa molto importante dimostra di avere una grande costanza e precisione nelle chiusure, sicuramente un acquisto azzeccato. Grande innesto anche quello di Gabbiadini, un giocatore che può ricoprire tutte le fasi del reparto offensivo e mi sembra che si sia integrato nei meccanismi della squadra in maniera efficace”.

Benitez rimarrà anche l’anno prossimo sulla panchina del Napoli?Io spero che rimanga, innanzitutto per dare una continuità al progetto che è nato due anni fa e che, seppure a fasi alterne, ha visto questa squadra crescere. Abbiamo imparato a fare il turn over per non stancare troppo i giocatori in previsione di partite importanti, mentre sappiamo che Mazzarri vedeva solo dodici giocatori e quelli dovevano essere per tutta la stagione. Abbiamo imparato a essere più internazionali con Benitez e questo è una cosa importante perché è giusto che in panchina ci siano dei talenti da utilizzare al momento giusto. Spero che Benitez rimanga per farci respirare quest’area internazionale che il Napoli merita.”

benitez europa league chelsea

Per quanto riguarda lo scudetto, cosa manca al Napoli per diventare Campione d’Italia? “Ci stiamo girando intorno da diversi anni, sarebbe un qualcosa di gratificante portare lo scudetto a Napoli. Sia con Mazzarri che con Benitez gli azzurri sono stati sempre una squadra che ha tirato fuori sempre gli attributi, soprattutto con le squadre forti abbiamo dimostrato di far parte anche noi del gruppo delle grandi e che sappiamo tirare fuori la “cazzimma” al momento giusto”.

Ormai i tuoi fan crescono giorno per giorno, soprattutto sui social dove sei una vera star, qual è il tuo rapporto con il mondo “social” e dove ti possono seguire i tuoi ammiratori? 

Purtroppo in giro ci sono tanti profili e pagine false. Per chi mi vuole seguire su Twitter c’è il mio profilo “@MarikaFruscio1″ dove mi piace molto mandare dei piccoli messaggi ma molto incisivi, non mi servono tante parole, mi basta un forza Napoli per incitare la squadra prima di una partita, magari allegata a qualche foto abbastanza particolare. Per quanto riguarda Facebook, invece, c’è la mia pagina ufficiale “Marika Fruscio Card” e i miei due profili ufficiali che sono “Marika Fruscio” e “Marika Fruscio 2”. Dopo ogni partita del Napoli scrivo il mio “MARIKA DIXIT” con una sorta di riassunto della gara con le mie impressioni e giudizi”.

Marika Fruscio nel concludere la sua intervista ha voluto sottolineare “Unisco la mia prorompenza fisica con un sapere calcistico abbastanza spiccato perché se no non sarei dove sono, non sarei in un parterre importante come quello di 7Gold dove ci sono persone molto competenti. Se mi hanno chiamata per rappresentare il Napoli a livello nazionale, penso che ci sia dell’altro oltre che al fisico. Sono una giocherellona, mi piace anche fare delle cose abbastanza particolari, ma quando c’è da parlare di calcio in maniera competente sono capace e preparata. Uso le mie armi, la mia prorompenza per esprimermi a modo mio ma, fondamentalmente, curo la mia squadra proprio a livello conoscitivo, mi piace informarmi, guardare le partite e analizzare tutto quello che concerne il gioco del Napoli per poi parlarne a livello nazionale in maniera competente e con i giusti termini”. 

Leggi anche 

Napoli, Sky: “Il Napoli si sta rilevando la squadra più forte del campionato”

Napoli-Sassuolo 2015: info biglietti e prezzi, in curva a 5 euro