Mandorlini contro i napoletani: “Insultato da 30000 persone”

Insultato da 30mila napoletani. A denunciarlo attraverso la trasmissione Tiki Taka in onda su Italia 1 ieri sera è stato l’allenatore del Verona Mandorlini. Dopo il pesante ko subito al San Paolo da parte degli scaligeri evidentemente il tecnico non ha avuto altri pensieri, in questo caso bisogna dire orecchie, che ascoltare gli insulti provenienti dalle gradinate occupate dai supporter azzurri. D’altronde si sa che la rivalità tra le due città va al di là del calcio, ma Mandorlini sente solo gli insulti contro la sua squadra e la sua persona ma non fa mai un mea culpa sui sostenitori gialloblù che poi tanto teneri non sono mai stati nei confronti dei meridionali e in particolare dei napoletani.

Le opinioni separate dai fatti fanno scrivere che Mandorlini ha denunciato al programma condotto da Pardo che “…a noi volevano chiudere la curva e ci hanno dato una multa di tremila euro per dei cori che nessuno ha sentito, trentamila tifosi mi hanno offeso e invece niente”. Un atteggiamento non certo da uomo di sport e soprattutto non consono a una persona che essendo un modello dovrebbe prima di tutto porsi al di sopra di tutto e non rinfocolare la miccia sempre accesa.

Leggi anche:

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Andrea Mandorlini Allenatore

Napoli-Verona, Mandorlini a Tiki Taka: “Al San Paolo mi hanno insultato”

Atalanta-Napoli (2014/2015), i convocati di Benitez per la partita