Livorno-Napoli, trasferta insidiosa: vincere per avvicinare la Roma

Il Livorno avendo perso 2 delle ultime partite in casa (Genoa – Verona) ha fame di punti e darà battaglia come ha anche annunciato il tecnico Di Carlo. La coppia dei veoloci attaccanti Paulinho-Emeghara può mettere in seria difficoltà la non affidabile difesa del Napoli che soffre proprio i giocatori rapidi, soprattutto considerando che in difesa mancherà Albiol il leader della linea a quattro partenopea.

Assenza pesante a cui si aggiunge quella del Pipita e considerando che proprio in quei ruoli il Napoli non ha ricambi adeguati la trasferta può risultare insidiosa soprattutto se valutiamo il rendimento altalenante che i partenopei hanno avuto proprio con le piccole e che ha in qualche modo pregiudicato il cammino in campionato. Ed è proprio in questa partita che il Napoli è chiamato alla prova del nove.

Vincendo infatti gli azzurri si porterebbe a meno 4 dalla Roma, non più spavalda ed in flessione fisicamente come ad inizio campionato, dandole molta più pressione psicologica anche in vista dello scontro diretto di domenica prossima al San Paolo.  Gli azzurri infatti vincendo anche con la Roma in soli 7 giorni si porterebbero a meno 1 dal secondo posto, anche se i giallorossi hanno una partita non facile da recuperare contro il Parma. E’ in questi momenti che si vede la qualità anche del tecnico, Benitez riuscirà a trasmettere la mentalità giusta ai ragazzi per dare finalmente la “svolta” a questo campionato?

Leggi anche –> Livorno-Napoli, azzurri senza Albiol ed Higuain

TUTTE LE NOTIZIE SU LIVORNO-NAPOLI