Livorno-Napoli 1-1, il pareggio che sa di sconfitta

La prova di maturità del Napoli è fallita nuovamente. Un’altra delusione. L’ennesima occasione sprecata per avvicinare la Roma. Di Carlo fa pretattica dichiarando che il suo Livorno attaccherà ed invece gli amaranto sono tutti dietro la linea della palla aspettando di colpire in contropiede. Dopo i primi 15 minuti di studio il Napoli prende l’iniziativa e preme sull’acceleratore e dopo varie occasioni sprecate (Mertens, Callejon) nasce il rigore netto su Pandev che Mertens realizza in maniera impeccabile.

A questo punto il Napoli ha in pugno la partita perchè ora il Livorno è costretto ad attaccare ed a scoprirsi. Ed invece succede quello che non ti aspetti: la prima azione pericolosa nasce da un cross innocuo di Mesbah. Il tiro sbilenco si trasforma, con la complicità di Reina, nella rete del pareggio per gli uomini di Di Carlo. Se gli azzurri avessero avuto carattere avrebbero reagito subito con veemenza avendo a disposizione tutto il secondo tempo da giocare ed invece il Napoli non si rende quasi mai pericoloso.

La delusione di Benitez nel post partita è palpabile ma forse toccherebbe proprio al tecnico partenopeo il compito di esaudire uno dei grandi desideri dei tifosi azzurri: rendere questa squadra finalmente grande.

Leggi anche –> Livorno-Napoli 1-1, Benitez: “Sono deluso”

TUTTE LE NOTIZIE SU LIVORNO-NAPOLI