Legia Varsavia-Napoli 0-2, l’alcol polacco fa bene agli Azzurri

“Bevo / bevo / bevo/ bevo/ bevo/ mi ubriaco e son felice / anche se poi vomito”. Va bene l’amarezza della sconfitta con il Midtjylland prima e con il Napoli poi, ma far diventare il coro d’incitamento principale della squadra l’inno degli ubriaconi alle sagre di paese, mi sembra un po’ eccessivo anche per i tifosi del Legia Varsavia, città dove l’alcol non scarseggia. Il sottofondo musicale della partita di Europa League di ieri sera ha avuto un effetto straniante: un’enorme adunata di alpini sugli spalti dello stadio della capitale polacca.

Forse sarà stata la quantità d’alcol in circolo nell’atmosfera a far svettare sugli altri un imponente Koulibaly, un Valdifiori stranamente preciso nelle verticalizzazioni, un Mertens che segna di testa! La bomba di Gonzalo, poi, è stata la ciliegina (sotto spirito) della serata. Prima di andare a Milano, seduta d’allenamento a base di limoncello per i ragazzi di Sarri, please.

Forza Napoli sempre!

Lino Mergel

LEGIA VARSAVIA-NAPOLI 0-2: TUTTE LE NOTIZIE

Scritto da Lino Mergel

Lino Mergel è un provinciale. Venuto al mondo in un paesino in provincia di Salerno, ai confini con Irpinia e Lucania, la sua nascita è stata un vero terremoto. Da quell’anno, manco a dirlo il 1980, getta le sue radici in provincia di Napoli, zona flegrea, dove la sua famiglia vive già da tempo. La sue scuole sono il cortile del palazzo, il vicolo, e poi la grande città, dove studia e di cui si innamora, ma ne è più volte respinto nonostante i vani tentativi di conquistarla. Dopo qualche piacevole anno di precariato matto e disperatissimo, e alcune sortite in avanscoperta, l’ultima migrazione risale a 4 anni fa: ora Lino vive e lavora a Torino, diffondendo in tutto il nord l’uso del “uè”. Tifoso del Napoli, non ama i giochi di parole.

Milan-Napoli: Statistiche e Precedenti (Serie A 2015-16)

Legia Varsavia-Napoli 0-2, Analisi della Partita: ritrovata la mentalità vincente