Lavori allo Stadio San Paolo, De Magistris: “terminano a fine estate”

De Magistris, in accordo con Ciro Borriello, ha stilato il progetto dei lavori allo Stadio San Paolo: ecco cosa cambierà...

Con lo Stadio San Paolo attualmente inattivo, in attesa dei Preliminari di Champions League, De Magistris e De Laurentiis pensano ai lavori da svolgervi. La casa dei partenopei, come annunciato dal sindaco di Napoli, dovrebbe subire alcune modifiche durante l’estate. Ecco dunque quali saranno i cambiamenti apportati allo stadio di Fuorigrotta, dopo i lavori svolti in occasione di Napoli-Real Madrid.

Alla stampa De Magistris ha annunciato: “Il programma dei lavori allo Stadio San Paolo è a ottimo punto. Quest’estate vogliamo completare i lavori dei bagni. Sono l’obiettivo principale per uno stadio dignitoso e per le persone che passano diverse ore allo stadio. Successivamente ci occuperemo dei seggiolini e dell’intera ristrutturazione. Non posso parlare della data in cui il tutto verrà terminato, ma sicuramente per l’estate i bagni saranno completati”.

Il sindaco di Napoli, fortemente toccato dalla situazione in cui giace lo Stadio San Paolo, si è accordato con Ciro Borriello, assessore allo sport di Napoli, per stilare il programma dei lavori estivi. De Laurentiis, che parteciperà economicamente alle spese necessarie per il restyling dello stadio azzurro, ha appoggiato il progetto.

In vista dei Preliminari di Champions League e dell’inizio del campionato italiano (20 agosto), i partenopei vogliono farsi trovare pronti in campo e sugli spalti. Le condizioni attuali dello stadio di Fuorigrotta non soddisfano il presidente azzurro e il sindaco napoletano. Servono lavori, dopo quelli svolti al sistema fognario e alla tribuna stampa. Il San Paolo del futuro inizia quest’estate.