Juventus-Napoli 3-1, Gazzetta dello Sport: “Benitez artefice disfatta”

La sconfitta dello Juventus Stamium subita ai danni della squadra bianconera, non concede alibi agli azzurri. Il Napoli affonda ancora e viene bocciato all’ennesima prova di maturità. Con lui anche gli elementi più rappresentativi della squadra, i peggiori in campo: Higuain e Callejon. Ma l’artefice della disfatta azzurra è senz’altro l’allenatore, l’uomo guida della squadra, Rafa Benitez. Il tecnico spagnolo non ha saputo dare la mentalità vincente alla squadra, e non è riuscito tatticamente a modificare un assetto spregiudicato che troppo spesso è stato in balia delle squadre avversarie.

Anche l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport ci va giù duro, ed accusa senza mezzi termini calciatori e tecnico di aver fallito un’intera stagione: “Nel 3-1 contro la Juventus c’è il fallimento dell’intera stagione, nella testa di Britos la frustrazione di una squadra senza carattere, presuntuosa, senz’anima, mentre nella prestazione il riassunto di una gestione di scarso livello, discontinua ed errata da parte di Benitez. Lo spagnolo andrà via ma le sue responsabilità non sono di poco conto”.

La rosa ipotizza anche i probabili e futuri scenari che potrebbero accadere senza l’accesso alla prossima Champions League. Il Gonzalo Higuian svogliato e irritante visto ieri allo Juventus Stadium non lascia presagire nulla di buono. Forse la sua avventura in maglia azzurra senza la massima competizione europea potrebbe essere giunta al capolinea: “Senza la Champions ora il Napoli è chiamato a rifondare e non è da escludere l’addio di Gonzalo Higuain, escluso al 45′ da Benitez per una vera e propria bocciatura. Il pipita s’è fatto fuori da solo, come a Kiev, dimostrando poco interesse per questo finale di stagione. Un messaggio alla società probabilmente, per chiudere un rapporto che secondo lui, senza Champions, non ha motivo di esistere”.

Leggi anche: