Ispezione Uefa al San Paolo, dovrebbe arrivare l’esito positivo

Oggi al San Paolo arriverà una delegazione della Uefa per effettuare la verifica organizzativa a cui sono sottoposte tutte le squadre che parteciperanno all’edizione della Champions League 2013/2014.

I delegati Uefa saranno accompagnati da un rappresentante del Napoli, il capo operativo Alessandro Formisano,  da un rappresentante del comune, l’assessore Pina Tomasielli, dal direttore dei lavori, l’ing. Portameo e dall’ addetto all’organizzazione-gare, Luigi Cassano per per la verifica dei lavori effettuati allo stadio di Fuorigrotta e in particolar modo visioneranno i corridoi di accesso agli spogliatoi ed alla sala stampa, le strutture per le riprese televisive, il campo di gioco e l’impianto di illuminazione. Non dovrebbero esserci problemi per il definitivo giudizio positivo della Uefa in quanto tutti i lavori sono stati eseguiti secondo le loro indicazioni e nei tempi previsti, mancano solamente da essere ultimati i lavori per i servizi igienici nella zona della Curva A, ma verranno completati a breve, escludendo così il pericolo che il Napoli vada a giocare a Palermo le sue gare di Champions League, impianto che era stato indicato come stadio di riserva nel caso i lavori al San Paolo non avessero avuto buon fine.

formisano napoli

Non ci resta quindi che attendere il verbale redatto dai delegati Uefa in cui viene sancita la piena agibilità del San Paolo per le partite internazionali e finalmente saremo sicuri di poter di nuovo sentire la canzone della Champions essere intonata ancora una volta nello stadio di Fuorigrotta.

LEGGI ANCHE –> Come giocherebbe il Napoli di Benitez?

LEGGI ANCHE –> Campagna abbonamenti Napoli