Inter-Napoli, Mazzarri: “Non cancello il passato in azzurro”

Non cancello il passato in azzurro”. Così esordisce in conferenza stampa Walter Mazzarri che domani sera si ritroverà di fronte alla sue ex squadra, il Napoli: “Io sono sempre concentrato sulla partita, ma non ho problemi a salutare le persone con cui ho lavorato. Ho fatto quattro anni fantastici a Napoli e sono stato apprezzato. Magari uno non viene capito, ma non si può cancellare un passato così”. Quindi la fatidica stretta di mano tra l’allenatore e De Laurentiis si potrebbe finalmente concretizzare così da chiudere le polemiche relative al suo addio alla piazza partenopea.

Ma Mazzarri poi si è soffermato sulla gara e in particolare sulle assenze in difesa: “D’Ambrosio è affidabile, può migliorare in fase difensiva. Valuterò oggi se far giocare lui o Jonathan. Andreolli dal primo minuto? Sta molto bene, le scelte le farò domani. Tre difensori sani sembra ci siano”. Su Icardi è stato chiaro: “Sta crescendo e sta facendo bene, di mercato non dico niente. Non deve essere l’allenatore a parlarne”.

Poi sul suo futuro è stato chiaro: “A me fa più piacere quello che il presidente Thohir mi dice a quattro occhi, è chiaro che lui deve rendere conto a livello pubblico ma davo per scontato quel che ha detto”.

Leggi anche — > Inter-Napoli, per Mazzarri e Benitez è sfida al passato

Leggi anche — > Inter-Napoli, Mazzarri: “Non è una partita come tutte le altre”

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Inter-Napoli, i convocati di Benitez

Christian Maggio, recupero sempre più vicino