Hamsik in Conferenza Stampa a Dimaro: “Crediamo nello Scudetto”

Marek Hamsik ha risposto alle domande postegli dalla stampa durante la prima conferenza del Napoli tenutasi a Dimaro Folgarida: ecco le dichiarazioni dello slovacco sulla questione scudetto...

In piazza Madonna della pace a Dimaro Folgarida si è appena tenuta la prima conferenza stampa del Napoli in Trentino. A prendere la parola il capitano Marek Hamsik, che ha presentato la nuova stagione azzurra dopo i tre giorni di ritiro. Lo scudetto l’argomento principale della conferenza. Ecco come ha risposto il capitano slovacco alle domande postegli dalla stampa.

“Puntiamo allo scudetto nella prossima stagione? Certo, guardando i risultati del girone di ritorno nello scorso campionato dobbiamo crederci. Siamo forti e l’anno scorso da gennaio a maggio abbiamo avuto numeri da capogiro. Sappiamo anche che quest’anno non sarà facile perché le milanesi si sono rinforzate molto. Noi, comunque, pensiamo a noi stessi. Sarri è il primo a credere allo scudetto. Purtroppo l’anno scorso abbiamo avuto un calo ad ottobre che ha compromesso il campionato” – afferma Marek Hamsik.

Hamsik elogia il suo Napoli

Allo slovacco brillano gli occhi quando si parla di Napoli. Secondo il capitano azzurro quello di oggi è il miglior Napoli in cui abbia mai giocato dal suo arrivo nel 2007: “Giochiamo un gran calcio. Il nostro gioco si basa su grande tattica, forza e velocità. L’anno scorso abbiamo fatto 86 punti e abbiamo espresso un gioco invidiabile. Sono contento di aver sposato la società partenopea e i suoi colori. Sono contento che i tifosi del Milan mi abbiano preso da esempio in occasione della questione Donnarumma. La mia è stata una scelta di cuore e voglio continuare qui. Il mio sogno più grande è quello di vincere il tricolore con la maglia azzurra” – aggiunge il 17 azzurro.

Il capitano, infine, non rinuncia a rivolgere belle parole sui suoi compagni, anche sull’ultimo arrivato Adam Ounas“Adam è giovane e promettente, mi ha fatto una bella impressione. Ha ottima rapidità e tattica ma deve ambientarsi. Il mio erede potrebbe essere Zielinski: mi piace tantissimo. Su Reina cosa dire, è un elemento importantissimo per lo spogliatoio nonché anima della squadra. Confermarlo è fondamentale” – conclude Marek Hamsik.