Il Lione non voleva lasciarmi andare e io non ho forzato la mano”. Finalmente a chiarire uno degli obiettivi sfumati del calciomercato del Napoli è il diretto interessato: Maxime Gonalons. Al termine della partita vinta per due a zero dalla sua squadra, di cui è capitano, contro il Sochaux, il centrocampista si è lasciato andare a una confessione che ha il sapore di chiudere definitivamente, almeno per il mese di gennaio, in faccia la porta alle ultime speranze azzurre di riaprire la trattativa.

Ho pesato i pro ed i contro. Quando un grande club come Napoli ti segue, è sempre logico porsi domande. C’è stata qualche discussione, l’offerta era notevole ma il presidente non voleva assolutamente lasciarmi andare”, queste le prime parole rilasciate a L’Equipe. Poi la sottolineatura: “Si è deciso così e non ho voluto forzare la mano sono il capitano e darò tutto per il club”.

Gonalons

Ma avrà mai dei rimpianti per aver rifiutato un’occasione del genere? Gonalons risponde: “Non ho alcun rimpianto. Nel calcio succede tutto molto in fretta, dalla sera alla mattina, ma ora vedo il mio club indietro in classifica e la mia situazione si valuterà più avanti”.

Leggi anche — > Gonalons-Napoli, l’agente: “Il centrocampista voleva l’azzurro”

Leggi anche — > Gonalons resta al Lione: l’annuncio del Presidente Aulas