La rete del Torino, siglata dall’ex Fabio Quagliarella non è passata inosservata ieri sera durante la trasmissione “In Casa Napoli”, in onda su Piuenne. Ci sono responsabilità di Rafael, il numero 1 azzurro, oggetto ultimamente di critiche? Bruno Giordano, l’attaccante del Napoli dal ’85 all’88, ha affermato: “Fabio ha fatto il massimo per segnare, Rafael ha fatto il minimo per parare”.

Interpellato sull’argomento anche Pino Taglialatela, questi ha così risposto: “In questi casi è questione di istinto. Quagliarella era in posizione assai defilata ed il portiere ha cercato di parare tuffandosi con la mano. In questo modo ha perso del tempo, considerata la velocità di esecuzione del tiro. Se avesse cercato di parare con i piedi, probabilmente avrebbe fatto in tempo a dire no a Quagliarella. Ma ripeto, è questione di attimi e la scuola brasiliana tende a privilegiare le mani ai piedi nelle parate”. In conclusione, Pino “Batman Taglialatela” dà al portiere azzurro un 6 di incoraggiamento: “Il Rafael dell’anno scorso mi ha colpito molto. Bravo, spigliato, pronto ed energico. Il Rafael di quest’anno è più insicuro. Ma sono sicuro che si riprenderà”.

Leggi anche: