Gazzetta dello Sport contro Sarri: “L’unica sua emozione è stata la salvezza”

Ci risiamo. La Gazzetta dello Sport attacca Maurizio Sarri, ormai sempre più spesso al centro delle critiche. Stavolta a non andare giù ai giornalisti della Rosa è quella dichiarazione del mister su calcio spezzatino. Ne parla chiunque, in molti agognano il ritorno al calcio che fu … sull’argomento dichiarazioni ed articoli a profusione. Se, però, ne parla Maurizio Sarri … beh allora diventa un caso nazionale.

La critica della Gazzetta prende però spunto da quanto dichiarato dal mister sulla Juventus e attacca durissimo: “Le uniche emozioni che ha conosciuto l’allenatore del Napoli, in Serie A, sono finora quelle legate alla salvezza ottenuta, nella passata stagione, con l’Empoli.” Come se, insomma, il secondo posto occupato ora dal Napoli dopo la stagione Benitez (che Sarri ha già abbondantemente superato) non significassero nulla.

L’attacco però continua: “Ce l’ha avuto, nell’ordine, con le nazionali, ree di portargli via i giocatori; con la classe arbitrale, per alcuni errori che, secondo lui, l’avrebbero danneggiato; con la Lega, per l’utilizzo del pallone invernale, che è uguale a quello dello scorso anno, ma di colore diverso; con il terreno di gioco di Marassi, per il pareggio contro il Genoa nella gara d’andata e, infine, l’ultima è di ieri pomeriggio e riguarda gli orari d’inizio delle sue partite”. Fatta eccezione per la gara contro il Genoa, delle Nazionali ormai si lamentano tutti … dei nuovi palloni idem e degli orari pure. Degli arbitri non ne parliamo perché pare che sui giornali, negli ultimi giorni, per lamentele nei confronti degli arbitri ci sia finita la Juve e non certo il Napoli.

Evidentemente però Maurizio Sarri riesce ad elevare, sistematicamente, il livello della discussione. Se di qualsiasi argomento ne parla chiunque, allora resta una semplice battuta. Se ne parla il tecnico partenopeo diventa caso nazionale … anche questo ha il suo perché.