Adesso è anche ufficiale: Walter Gargano è un giocatore dell’Inter. Il centrocampista uruguaiano, che si trova già a Milano, ha rilasciato le prime dichiarazioni da nerazzurro.

“Arrivo in un grande club, sono soddisfatto della scelta. L’Inter mi ha voluto con decisione” – queste le prime parole di “Gargamella”, appena sbarcato a Milano. Poche ore dopo l’arrivo di Antonio Cassano alla Pinetina, quartier generale nerazzurro.

In un giorno solo, quindi, Moratti chiude un importante doppio colpo. Il Napoli, invece, si priva di uno dei suoi calciatori più rappresentativi, a cifre tutt’altro che entusiasmanti.

Poco più di 1 milione di euro nell’immediato, poco più di 5 milioni tra un anno, se l’Inter vorrà riscattarlo.

Si ha l’impressione, chiara ed evidente, che il Napoli abbia voluto cedere Gargano a tutti i costi, privandosi probabilmente di un calciatore ritenuto poco adatto nello spogliatoio azzurro. E’ l’unica spiegazione che anche i tifosi riescono a darsi.

Dopo aver perso Lavezzi, gli azzurri perdono un altro elemento di quel Napoli che, sin dal primo anno di serie A, cioè dal lontano 2007, ha cominciato la sua scalata verso il calcio internazionale. Qualcosa, evidentemente, si è rotto, sia con il tecnico che con la società.

Magari l’episodio, tanto pubblicizzato, in occasione di un’amichevole pre-campionato al San Paolo, è stato “fatale” nei rapporti tra il sudamericano ed il resto dell’entourage azzurro. Tanto da portarlo alla cessione all’Inter.