Empoli-Napoli 4-2, i migliori e i peggiori: Maggio e Hamsik top

Ci risiamo. Dopo una buona serie positiva, riecco il solito inspiegabile black out. Un pessimo Napoli esce con le ossa rotte dal Castellani, sovrastato dall’Empoli sul piano fisico e del gioco. Quali sono le motivazioni? Testa all’Europa League? Preparazione inadeguata della partita? Scelte di formazione sbagliate da Benitez? Riserve non all’altezza dei titolari? La fine del ritiro?

Forse tutto ciò e nulla di ciò, ma ciò che importa ai tifosi è che partite del genere su campi di squadre modeste, non dovranno più ripetersi. Incassare 4 gol da una squadra fino a ieri sera in lotta per la salvezza, quando ci si sta giocando il secondo posto e quando si dispone di un organico di questo livello non può essere tollerabile. Abbiamo visto “il miglior Empoli della stagione”, dopo “il miglior Chievo”, “la migliore Atalanta”, “il miglior Milan”… Se chiunque gioca la sua miglior partita contro di noi, non può essere un caso o semplice sfortuna!

Tuttavia, ora più che mai serve equilibrio: fino a ieri pomeriggio Benitez era un maestro del calcio da trattenere a tutti i costi, si registravano aperture per un rinnovo e progetti futuri. Oggi, secondo la stampa, l’allenatore del Napoli è già Mihajlovic. Questo circo attorno al Napoli non fa il bene della squadra; ora bisogna solo pensare a raggiungere un obiettivo che potrebbe scrivere la storia della società.

Ecco i (quasi) Top e i (super) Flop del match.

TOP:

– CHRISTIAN MAGGIO: Fresco di rinnovo, fa quello che può in una serataccia per tutta la squadra. Il migliore nel pessimo reparto difensivo, sfiora il gol che poteva riaprire il match con un bel sinistro a giro. È lui il migliore in campo per gli azzurri.

– MAREK HAMSIK: Prestazione in linea con la squadra, ma mette lo zampino nell’autogol dei toscani e segna il secondo gol.

– MANOLO GABBIADINI&LORENZO INSIGNE: con loro in campo un lieve miglioramento. Sono i due giocatori probabilmente più in forma del reparto avanzato.

FLOP:

-KALIDOU KOULIBALY: prestazione disastrosa. Non sembra avere una condizione fisica sufficiente e per giunta indossa gli scarpini alla rovescia prima di entrare in campo. È lui il peggiore in campo.

-RAUL ALBIOL: “Gonzalo, scommettiamo che da qui alla fine del campionato ne metto in rete più di te?” secondo autogol consecutivo per lo spagnolo.

-MIGUEL BRITOS: Riecco il “Brividos” che tanto non ci era mancato. Massacrato da Maccarone e sempre in ritardo nelle chiusure. Non gli si chieda però di “metterci la faccia”, dato che nel momento in cui lo ha fatto ha fatto pure un autogol.

-GOKHAN INLER: La fluidità nelle giocate è simile a quella osservabile nei videogiochi di calcio degli anni ’90.

EMPOLI-NAPOLI 4-2: TUTTE LE NOTIZIE