De Magistris alla SSC Napoli: “Nessun attacco a De Laurentiis”

De Magistris risponde al Napoli: "Nessuna polemica, si sono fatti fuorviare da articoli che hanno ripreso in maniera non precisa le mie dichiarazioni"

È un botta e risposta quello tra il sindaco De Magistris e la SSC Napoli. Dopo le dichiarazioni rilasciate ieri dal primo cittadino e la risposta, attraverso un comunicato, della società azzurra, la parola passa nuovamente al sindaco che ha tenuto a precisare come in nessuna delle sue dichiarazioni vi sia stato un attacco al presidente De Laurentiis ne al club partenopeo.

Un malinteso nato da alcune “forzature” nelle affermazioni di De Magistris che, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha precisato di non aver polemizzato contro nessuno: “Non ho mai criticato nessuno, mi sono state fatte delle domande in merito allo stadio e io ho risposto che il comune di Napoli si è fatto carico da solo dei lavori in fase di svolgimento per 25 milioni di euro e che ne verranno garantiti altrettanti anche qualora la società decidesse legittimante di non investire. Senza polemica alcuna”.

I lavori di ristrutturazione dello stadio San Paolo nascondo da una specifica richiesta della Uefa: “Senza questi interventi (bagni, sediolini, tribuna stampa ndr) avremo avuto delle difficoltà ad essere ammessi in Champions League”. Sui commenti in merito alla vicenda relativa al nuovo stadio così come quelli sulla diatriba Sarri-De Laurentiis De Magistris chiarisce: “Dicendo che non sono d’accordo sullo stadio da 20 mila posti ho espresso la mia opinione da tifoso e anche sulla questione Sarri ho detto di essere dalla parte dell’allenatore, ma non ho attaccato De Laurentiis. Si sono fatti fuorviare da qualche articolo che – ha concluso – ha ripreso le mie dichiarazioni in maniera non precisa”.