De Laurentiis contro Mazzarri: “S’è venduto all’altro scornacchiato”

Per De Laurentiis non c’è spazio soltanto per il Calciomercato nell’intervista riportata da Il Mattino oggi in edicola. Le dichiarazioni del patron sono anche l’occasione per lanciare l’ennesima stoccata a Walter Mazzarri che pure negli ultimi tempi di Napoli parla molto spesso. Il patron è duro, molto duro, con l’ex tecnico partenopeo per la sua “fuga” verso Milano, sponda nerazzurra.

E tra un complimento a Benitez ed un riferimento a Massimo Moratti, l’attacco è servito in pieno “stile De Laurentiis”. Innanzitutto un complimento a Rafa Benitez (che sa più di stoccata al tecnico livornese): “Se non fossimo in Europa andremmo subito in rosso. Stare in Champions è un diktat e ho preso Benitez perché la pensa come me, è l’unico che ha i concetti internazionali ben chiari in testa. Per lui è una scommessa e l’ha accettata perché ci crede ed è possibile.” Benitez ha concetti internazionali ben chiari in testa, come a dire che, in fondo, Mazzarri era e resta ancora un tecnico molto provinciale. 

Mazzarri dito nell'occhio

Poi l’attacco frontale e ancora il complimento finale a Benitez: “Mazzarri? Finora gli abbiamo fatto un assist. Abbiamo valorizzato le sue azioni che si è andato a vendere al meglio all’altro scornacchiato. Ma noi che scornacchiati non siamo, ci siamo andati a prendere il meglio che c’era.” Insomma, più chiaro di così … Certo, però, che una cosa va detta. Quel “scornacchiato” se decontestualizzato, se portato fuori dal lessico verbale comune, potrebbe sembrare un attacco clamoroso. Chi conosce la realtà, chi sa effettivamente come può essere utilizzato quel termine, potrebbe anche leggere la cosa da un altro punto di vista.

Leggi anche –> Calciomercato Napoli, De Laurentiis pronto ad investire un tesoretto a gennaio