Dani Alves critica la Juventus: “prenda esempio dal Napoli”

Sono passati ormai 5 mesi dall’addio di Dani Alves alla Juventus per approdare al PSG. Il terzino brasiliano, che in passato aveva criticato fortemente i bianconeri schierandosi dalla parte del Napoli, si è ripetuto in una dichiarazione al Gran Galà del Calcio a Milano. Le dichiarazioni dell’ex giocatore della Juve feriscono i bianconeri e lusingano fortemente il Napoli di Maurizio Sarri. Queste le parole di Dani Alves nei confronti di Juventus e Napoli, che proprio venerdì si sfideranno al San Paolo in campionato.

“In estate ho lasciato la Juve perché volevo salire di livello e loro non mi hanno compreso. Adesso ho trovato la felicità qui al Paris Saint Germain perché mi permettono di essere e di esprimermi al meglio e senza filtri o restrizioni” – annuncia inizialmente il giocatore del PSG.

Dani Alves contro la Juve

Il brasiliano ha poi portato avanti la sua intervista al Gran Galà del Calcio, immergendosi nel problema che affligge il calcio italiano odierno. Critica sottile alla Juventus e elogio al Napoli: “il calcio italiano in generale dovrebbe cambiare. Il livello della Nazionale Maggiore si è abbassato e questo non dipende dall’allenatore. Il Napoli dovrebbe essere un esempio per tutte le squadre italiane, mi piace un sacco e con Sarri ha una filosofia di gioco da insegnare nelle scuole calcio. Mi fa emozionare. Anche la Juventus dovrebbe prendere esempio dagli azzurri”.

Il brasiliano torna dunque a pungere i bianconeri a pochi giorni da Napoli-Juventus. In passato, dopo il suo addio alla Juve, il terzino del PSG aveva svelato crude verità sull’ambiente bianconero, appoggiando il Napoli. Lo ha fatto di nuovo.

 

Scritto da Simone Di Pietro

Appassionato folle della SSC Napoli e del calcio estero. Classe '97.

Grimaldo al Napoli, prima offerta Ufficiale di Giuntoli

Napoli-Juve, Mario Rui Infortunio superato: sarà titolare