Colombia-Uruguay (Mondiali 2014): Probabili Formazioni, Diretta Tv e Streaming

I Mondiali in Brasile 2014 entrano nel vivo e propongono nella parte alta del tabellone l’ottavo di finale Colombia-Uruguay. Calciomercato.napoli.it vi offre le probabili formazioni e tutte le info sulla diretta tv del match in programma sabato 28 giugno alle 22 ora italiana all’Estádio Maracanã di Rio de Janeiro. La partita sarà visibile su Rai Uno e poi su Sky Mondiale 1 HD per gli abbonati. Lo streaming del match si potrà vedere sul sito della Rai e su Sky Go.

Senza intoppi finora il cammino nel torneo della Colombia di Pekerman, abile a creare un gruppo solido e con alcune individualità molto interessanti in grado di cambiare volto al match. Dopo i nove punti conquistati nel girone adesso i colombiani si troveranno di fronte l’Uruguay esperta di Cavani. In vista del match probabile schieramento col il 4-2-3-1 in cui spiccano i napoletani Zuniga e Armero che partiranno dall’inizio. Da tenere sott’occhio le accelerazioni di Cuadrado e del talentuoso Rodriguez, uno dei migliori finora.

Ha passato il turno per il rotto della cuffia invece l’Uruguay dopo la vittoria per 1-0 contro l’Italia, dovrà fare a meno di Luis Suarez, che ha dato l’addio al Mondiale dopo la pesante sanzione della FIFA. Nel probabile 4-3-1-2 di mister Tabarez spazio quindi a Diego Forlan che farà coppia con l’ex Napoli il Matador Edy Cavani. La Celeste sarà particolarmente temibile sui calci piazzati in cui il centrale Godin sa far male.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

COLOMBIA (4-2-3-1): Ospina; Zuniga, Zapata, Yepes, Armero; Aguilar, Sánchez; Cuadrado, Ibarbo, Rodríguez; Gutierrez. A disposizione: Vargas, Mondragón, Arias, Balanta, Carbonero, Valdés, Mejía, Guarin ,Quintero, Martinez, Bacca, Ramos. All. Pekerman.

URUGUAY (4-3-1-2): Muslera; Caceres, Gimenez, Godin, A. Pereira; Gonzalez, Rios, Rodriguez; Lodeiro; Forlan, Cavani. A disposizione: Munoz, Silva, Fucile, Maxi Pereira, Coates, Gargano, Perez, Ramirez, Hernandez, Stuani. All. Tabarez.

TUTTE LE NOTIZIE SUI MONDIALI IN BRASILE