Calciomercato SSC Napoli: acquisti e trattative 13 giugno 2014

Saltata la pista Reina dopo le dichiarazioni di Benitez, il calciomercato del Napoli si ritrova con una nuova gatta da pelare. Per il portiere gli azzurri starebbero riflettendo sul da farsi: dare fiducia a Rafael o cercare di imbastire altre trattative? Nell’eventualità, al Napoli piace Marchetti ma la trattativa con la Lazio non è mai semplice. De Laurentiis ci pensa, nella consapevolezza che però il mercato del Napoli deve procedere con calma.

Benitez ha praticamente “ordinato” una mezza rivoluzione in ogni reparto. Per quello arretrato non basta il solo Koulibaly ad affiancare gli elementi attualmente in rosa. E per rinforzare la retroguardia il Napoli guarda all’Olanda e in particolare all’Ajax. Piace Veltman, difensore classe 1992 dalla straordinaria fisicità: ha incantato il tecnico spagnolo ma servono almeno 10 milioni. Sul fronte delle cessioni partirà senza dubbio Miguel Angel Britos, retaggio d’era mazzarriana: su di lui Sampdoria, Torino e Rubin Kazan.

Sugli esterni c’è da risolvere il caso Maggio. Gli azzurri hanno trovato un accordo di massima per Janmaat dal Feyenoord. Al club andranno 6 milioni di euro e, al giocatore, un quinquennale da 1,2 milioni a stagione. La trattativa potrà concludersi soltanto dopo aver definito la cessione di Christian Maggio. Piace al Verona, e la destinazione sarebbe gradita, ma ci sarebbe anche il gradimento della Lazio. Proprio con i biancocelesti De Laurentiis vorrebbe provare ad aprire la pista che conduce a Candreva. Lotito non tratta per meno di 18 milioni di euro: Bigon proverà ad inserire nell’affare almeno uno tra Dzemaili e Maggio.

Proprio Dzemaili, suo malgrado, rientra nel piano per rivoluzionare il centrocampo. Oltre che ai biancocelesti, piace a Milan, Siviglia e Tottenham. E, al momento, non è detto che quella inglese non sia la soluzione più probabile. Il Napoli è infatti sulle tracce di Sandro, centrocampista degli Spurs per il quale occorrono almeno 14 milioni di euro. Considerando l’interesse degli inglesi per il centrocampista svizzero, gli azzurri potrebbero provare a ridurre l’esborso economico proprio attraverso la cessione di Blerim Dzemaili. Del Tottenham piace anche Lamela, vecchio pallino del patron.

Sul fronte degli acquisti tiene banco l’eterna vicenda Gonalons. De Laurentiis non ha intenzione di fare nessun passo con il Presidente del Lione: l’offerta c’è e tocca all’entourage del giocatore trovare la quadra (che comunque non è arriverà a breve). Parte dei soldi per l’acquisto potrebbero arrivare dalla cessione di Valon Behrami. Ha già un accordo con l’Inter, accordo però rifiutato da De Laurentiis. Troppo esiguo l’offerta (7 milioni). Gli azzurri ne chiedono 10, ma l’impressione è che si possa chiudere a metà strada.

In uscita anche Pandev (su di lui c’è anche il Paok Salonicco), Armero e Vargas. Proprio dalle cessioni, considerando il valore dei giocatori in uscita, potrebbe arrivare un bel tesoretto da reinvestire sul mercato. Si stima in almeno 25 milioni di euro il risultato dell’attività di Bigon nel mercato in uscita che, però, appare determinante. A prescindere dai grandi nomi, il calciomercato del Napoli dipende anche dalla necessità di sistemare i 28 giocatori che rientreranno da prestiti e comproprietà.

Leggi anche: